Tesla batte Tesla. Già, perché nei primi tre mesi di quest’anno le vendite in tutto il mondo di Model Y, Model 3, Model S e Model X hanno superato il precedente record della Casa, fatto nel quarto trimestre del 2020: 184.800 contro 180.570.

Elon Musk però non si ferma e batte anche Wall Street: Refinitiv, fornitore globale di dati e infrastrutture dei mercati finanziari, stimava infatti in 177.822 le auto elettriche vendute.

Invece i numeri sono stati in linea con le previsioni della stessa Tesla, che prevedeva tra le 160.000 e le 188.000 vendite: faranno sicuramente piacere alla compagnia, visto che è andata a posizionarsi molto vicina alla parte alta della forbice.

Sfida interna

Il risultato assume ancor più valore se si considera che non era mai neanche successo che nel primo trimestre Tesla superasse se stessa rispetto agli ultimi tre mesi dell’anno precedente.

A dominare la scena nel confronto in famiglia tra le varie auto sono la "3" e la "Y", che fanno complessivamente 182.780 immatricolazioni. Solo 2.020 invece le consegne di Model S e Model X, ma a pesare è stato lo stop alla loro produzione conseguente alla necessità di aggiornare i modelli e portarli in strada alla fine di quest’anno.

I numeri non sono comunque definitivi e, come fa sapere la stessa Tesla, potrebbero variare fino allo 0,5% o anche di più. Tutto dipenderà dalla verifica dell’effettiva consegna delle chiavi ai clienti.

2021 Tesla Model S Plaid Refresh

Dati incoraggianti

Intanto, però, la Casa esulta: “Nel primo trimestre abbiamo prodotto poco più di 180.000 veicoli e ne abbiamo consegnati quasi 185.000. Il successo della Model Y in Cina è incoraggiante e stiamo raggiungendo rapidamente la massima capacità produttiva. Anche le prossime Model S e Model X sono promettenti, grazie agli aggiornamenti tecnologici che sono stati effettuati".

Bisognerà invece aspettare per conoscere i risvolti economici di questo piccolo successo: “Saranno annunciati in seguito, insieme a tutti gli utili del primo trimestre. Le consegne di veicoli Tesla sono solo una parte dei nostri risultati finanziari, che dipendono da diversi fattori”.