Un test effettuato nel Regno Unito prova a fare chiarezza su un tema da sempre molto dibattuto, controllando anche una Model 3 "cinese"

La questione sulle differenze di qualità tra le Tesla Model 3 prodotte a Fremont e quelle che escono dalla Gigafactory di Shangai è stata sollevata non appena la produzione cinese della berlina elettrica è stata avviata. 

Una fabbrica più moderna, procedure ottimizzate e fornitori diversi hanno da subito mostrato un certo gap. Ora il canale YouTube britannico RSymons ha messo fianco a fianco due esemplari della best seller di Palo Alto. Uno arriva dalla California, l'altro, appunto, dalla Cina. 

I progressi di Fremont

Non è la prima volta che RSymons compara due Model 3. Stavolta, però, si concentra sulla qualità della verniciatura. In particolare, misura lo spessore degli strati di colore applicati alla carrozzeria. Non solo: chiama anche in causa un esperto affinché giudichi altri aspetti e, non ultimo, il risultato finale.

Ebbene, a quanto pare anche sotto l'aspetto della verniciatura le Model 3 Made in China sono migliori. Non è tanto una questione di spessore, che è di pochi micron maggiore, quanto di miglior distribuzione del colore anche in parti difficili da raggiungere. Secondo un'analisi approfondita, nella Gigafactory cinese si sarebbe raggiunta una qualità paragonabile a quella dei brand premium tedeschi. Tesla come Mercedes, Audi o BMW insomma.

Il confronto con la Model S

Elon Musk, che qualche passo in avanti lo ha fatto anche Fremont grazie a un costante lavoro di aggiornamento dei vari reparti, ha dichiarato in passato che nelle Gigafactory in costruzione ad Austin (Texas) e a Berlino, i reparti verniciatura saranno all'avanguardia e che le vetture provenienti da quegli stabilimenti godranno di una qualità elevata anche dal quel punto di vista.

Ma torniamo al video, in cui sono state effettuate anche altre misurazioni. Ad esempio su esemplari provenienti dalla stessa fabbrica ma di colore diverso o tra due modelli diversi (una Model 3 e una Model S per la precisione) dello stesso colore.

Si è scoperto così che tra il bianco perla, il caratteristico rosso o il più "semplice" nero non sono state riscontrate variazioni di spessore: tutte le auto sono sottoposte a medesimo trattamento. Mentre confrontando una Model 3 e una Model S, entrambe rosse, è stato notato un maggiore spessore di vernice sull'ammiraglia, che giustamente si colloca ad un livello di prezzo più alto e vuole presentarsi con una maggiore cura dei dettagli.