Neuralink ha sviluppato un chip che prevede le mosse e le trasmette al computer: potrebbe aiutare davvero le persone con paralisi

Elon Musk ci ha abituati a idee fantascientifiche, ma quella di usare la mente per controllare i computer è sicuramente una delle più rivoluzionarie. E come spesso accade, sembra che il ricco visionario numero uno di Tesla abbia avuto ragione.

La sua Neuralink, società specializzata nello sviluppo di neurotecnologie, ha diffuso un video su YouTube che vede protagonista Pager, un macaco di nove anni, mentre si diverte a giocare a Pong usando solo le proprie capacità mentali.

Ecco come funziona

Pager è stato “assunto” per imparare a sfidare i computer nel famoso videogioco degli anni ‘70. All’inizio, il macaco ha potuto divertirsi usando un joystick, ma con un po’ di pratica ha abbandonato il controller ed è riuscito a tenere testa all’avversario usando solo la propria mente.

Per arrivare a questo risultato, l’attività cerebrale di Pager è stata monitorata con l’app di Neuralink, collegata tramite Bluetooth a un impianto inserito nel cervello del macaco. I dati raccolti sono stati registrati e decodificati per prevedere le mosse che Pager avrebbe usato per sopraffare l’avversario.

Elon Musk Neuralink

Dopo questa fase, il chip di Neuralink è stato capace di trasmettere al computer le intenzioni del macaco, in modo che il sistema potesse spostare le barrette sullo schermo secondo le sue intenzioni e senza usare il joystick.

La paga per questo impiegato molto speciale sono state banane intere o frullate. E infatti, a fine video, vediamo Pager godersi la sua ricompensa dopo una dura giornata di lavoro.

Un aiuto per persone con paralisi

L’esperimento dimostra i passi da gigante fatti da Neuralink nello sviluppo di tecnologie neuronali dopo l’annuncio fatto qualche mese fa da Elon Musk.

Come spiega la stessa società sul proprio sito, si tratta di "un piccolo, ma importante passo per fornire il controllo di un computer alle persone con paralisi". Un'altra trovata di Elon Musk per provare a salvare il mondo.