La Casa californiana studierà ogni fase di vita del mezzo per raggiungere l'obiettivo e non userà il sistema di compensazione

L’auto elettrica si sta preparando a diventare climaticamente neutra in ogni fase: dall’approvvigionamento al riutilizzo a fine vita, passando per la produzione, la logistica e l’uso.

L’ultima sfida per creare un veicolo ecosostenibile a 360 gradi è di Henrik Fisker, fondatore dell’omonima Casa californiana. Secondo le previsioni, la nuova creatura completamente “climate neutral” vedrà la luce nel 2027.

Economia circolare

L’ambizione di un’auto totalmente ecofriendly sarà accompagnata da analisi, studi e innovazioni in tutte le 5 fasi di vita della vettura. Per facilitare il compito, la società si avvarrà di un sistema di sviluppo fatto in casa, chiamato Fisker-Flexible Platform Adaptive Design (FF-PAD), che proporrà i miglioramenti necessari nelle aree del prodotto che presenteranno criticità.

 

La notizia arriva un mese dopo l’annuncio della nuova strategia ambientale, sociale e di governance dell’azienda, che promette di non usare il sistema delle compensazioni. “È un obiettivo difficile! Ma credo che ce la faremo!”, ha scritto il fondatore su Twitter.

Ma attenti a Polestar

Fisker ha di recente avviato il progetto per realizzare la prima papamobile completamente elettrica. Di pochi giorni fa, invece, la candidatura al Compasso d’Oro per la Karma GT designed by Pininfarina, che prende il nome dal modello di punta della Fisker Automotive, la prima Casa californiana fondata dall’omonimo progettista.

Fallita e risorta dopo col nome Karma Automotive grazie agli investimenti di un altro gruppo, la vecchia azienda è quindi una società diversa da quella che Henrik Fisker ha rifondato nel 2016. Ora il progettista si è lanciato in questa sfida dell’auto climaticamente neutra. Però non sarà solo, perché anche Polestar ha gli stessi piani, ma per il 2030.