Può una "tranquilla" berlina elettrica impensierire una vecchia monoposto da corsa? Sullo 0-100 sì, sul quarto di miglio...

La Tesla Model S Plaid è la berlina di produzione più veloce della storia. Alcuni dicono sia l’auto con l’accelerazione più brutale in assoluto, anche se cronometro alla mano forse la Rimac Nevera - che però è una sportiva vera, non solo sul dritto - fa di meglio.

In ogni caso, l’elettrica di Palo Alto, forte dei suoi 1.020 CV, ha sfidato sul classico quarto di miglio numerose vetture, battendole tutte. Le prestazioni della Model S Plaid sono davvero esagerate, ma anche una più "tranquilla" P100D, che di cavalli ne ha quasi la metà (671 CV) e che eroga una coppia di 950 Nm (la Plaid arriva a 1.423) può regalare soddisfazioni. Vediamo ad esempio cosa è in grado di fare addirittura contro una Formula 1 nel video pubblicato da driven.

Mezzi agli opposti

Due auto più diverse tra loro non si potevano forse trovare, ma una cosa le accomuna: lo zero-cento in un batter di ciglia. Da una parte la Tesla Model S può contare su una maggiore potenza e sulle quattro ruote motrici, oltre che sulla possibilità di scaricare a terra il picco di coppia sin da zero giri. Ma pesa 2.218 kg.

Dall’altra la Formula 1 - per inciso, una Benetton del 1997 - che è spinta da un V10 da 770 CV di potenza e che pesa soltanto 525 kg, con un rapporto di 1,46 CV/kg.

  Tesla Model S Benetton F1 1997
Peso 2.218 kg 525 kg
Potenza max 670 CV 770 CV

Sullo scatto non c’è storia

Ecco, le due auto, schierate una a fianco all’altra, dimostrano quanto sia differente il comportamento di una vettura a batteria da una con motore termico. La Tesla Model S, più pesante e anche con meno CV, scatta in avanti più velocemente, forte anche della trazione integrale. Tanto che fino a una velocità di circa 50-60 km/h resta saldamente in testa.

La Formula 1, subito dopo, fa valere la maggior potenza e il minor peso e recupera la strada fino a tagliare il traguardo per prima in un tempo di 9”6. La Tesla Model S arriva subito dopo, fermando i cronometri a 10”8. Interessante che poi le due vetture siano state messe a confronto anche nella prova dello 0-100-0 e del test dell’alce. Così da mettere meglio in risalto le caratteristiche di entrambe.

Una considerazione finale. Sul quarto di miglio la Model S Plaid ferma i cronometri a 9"4. Farebbe quindi meglio di questa Benetton. Ma alla sfida dovrebbe partecipare una monoposto più recente per vedere davvero a che punto sono arrivati.