Non c'è automobilista che non sappia quanto sia pericoloso guidare un'auto su strade allagate. Non per niente una delle voci riportate sulle schede tecniche dei modelli da fuoristrada è la capacità di guado. Con un auto termica, l'acqua può essere risucchiata dal condotto di aspirazione ed entrare inevitabilmente nel motore. Una cosa che oltre a creare danni meccanici seri, comporta anche lo spegnimento dell'auto. 

È meno noto invece il fatto che le auto elettriche siano in grado di cavarsela meglio in caso di alluvione. Anzi, circolano parecchie fake news al riguardo secondo cui una vettura a batteria nell'acqua sia pericolosa. Lo stesso Elon Musk affermò su Twitter che la Tesla Model S sarebbe in grado addirittura di galleggiare (per poco tempo). Ed in effetti l'auto, come tutte quelle a zero emissioni, anche in mezzo a una strada allagata continua ad alimentare il motore, che trasmette il moto alle ruote.

In caso di emergenza

Chiariamo subito: guidare nell'acqua è pericoloso, e guidare in acque profonde è estremamente rischioso, indipendentemente dall'auto. Quindi, nessuno faccia un test per verificare la "navigabilità" della propria Tesla. Ci sono casi, tuttavia, in cui si può rimanere bloccati in situazioni critiche, come appunto un alluvione, o una piena: in questi casi, non ci sono scelte, si deve solo cercare di portare l'auto (e la pelle) all'asciutto.

Ciò detto, un video recentemente postato su Twitter da codebear mostra una Tesla Model 3 che guida in una strada inondata in Cina. Dal video si possono notare due cose: la prima è che tutto sommato la Tesla si comporta bene, riuscendo in qualche modo a muoversi nella direzione voluta, la seconda è che altre auto vicine, termiche, sembrano invece bloccate.

 

Proprio l'eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la Cina ha fatto proliferare in rete numerosi video di Tesla alle prese con le piene e le inondazioni causate dalle abbondanti piogge. Ce n'è uno, in particolare, ripreso dall'alto, girato nella città di Zheng Zhou, in cui una Tesla nell'acqua fino al cofano riesce faticosamente ma inesorabilmente a farsi strada fino a uscire dall'area allagata.

 

I test in Cina

Purtroppo, non ci sono dettagli sulle condizioni delle Tesla al termine dell'avventura. Ma sembra che le vetture non abbiano riportato ingenti danni al powertrain. Alcune, magari, avranno dovuto fare i conti con l'acqua entrata dalle giunture, ma rispetto all'esperienza vissuta è ben poca cosa.

In realtà, è proprio Tesla a testare le proprie auto in acque profonde, e questo fa parte del processo di controllo della qualità. Basta osservare un video ufficiale, che mostra le prove a cui sono sottoposte le Model Y (modello prossimo all'esordio in Europa, Italia inclusa)  nella Gigafactory di Shanghai, sempre in Cina.