Classica t-shirt nera e l’inconfondibile bandana al collo. È così che Elon Musk si è presentato ieri pomeriggio a Palazzo Vecchio, a Firenze, per una visita negli Uffizi insieme alla compagna Grimes e alcuni membri della famiglia, in Italia da sabato scorso.

Prima che il loro idolo ammirasse le opere nel museo, però, alcuni fan di Tesla e SpaceX hanno immortalato il Ceo fare l’ingresso nell’edificio, dove c’è stato l’incontro con Dario Nardella. Il sindaco della città ha dato il benvenuto nel capoluogo toscano al numero uno delle due società californiane.

“Visitate Firenze”

“Siamo qui con Elon Musk”, è stata la presentazione del primo cittadino, con tanto di video su Instagram. Al suo ospite sono bastate pochissime parole per scatenare risate ed entusiasmo: “Visitate Firenze”, ha risposto infatti la guest star della giornata.

 

Poi, Nardella ha ringraziato Musk nelle stories per aver lasciato una firma con dedica speciale: “Ad astra”. Un riferimento al detto latino, ma anche e soprattutto alla missione su Marte dell’azienda aerospaziale guidata dal supermanager di Pretoria.

Gli Uffizi

Si passa quindi al momento clou del pomeriggio fiorentino, con la visita al museo e l’accoglienza del direttore Eike Schmidt. L’Adnkronos riferisce che Musk e famiglia si sono fermati per più di un’ora e mezza, facendo tante domande e parecchi selfie.

 

Tra le opere più ammirate, la Tebaide e la Glorificazione della Vergine di Beato Angelico, la Battaglia di San Romano di Paolo Uccello, il Ritratto dei duchi di Montefeltro di Piero della Francesca, i capolavori delle sale di Leonardo, Michelangelo e Botticelli, dove il gruppo si è fatto scattare una foto collettiva davanti alla Venere.

“Quando installerete una stazione spaziale su Marte, ci piacerebbe portarci qualche opera per il nostro progetto degli Uffizi diffusi”, ha scherzato il direttore per salutare Elon Musk alla fine della visita. Insomma, pare proprio che il Ceo di Tesla si stia godendo il suo soggiorno in Toscana.

Fotogallery: Elon Musk a Firenze