Il ceo di Tesla irrompe nel nuovo social dei messaggi vocali per parlare di innovazione e progetti futuri: ecco cosa ha detto

Il club social più esclusivo del momento non ci ha pensato due volte prima di dedicare una stanza all’uomo più ricco del mondo. Quando Elon Musk ha annunciato su Twitter il suo ingresso alla room Good Time di Clubhouse, sono stati tantissimi gli accessi e le domande.

Tra le più gettonate quelle su Marte, per capire quando e come si potrà visitare. Dopo qualche reticenza il Ceo di Space X ha rivelato la data fatidica: metterà piede sul pianeta rosso tra cinque anni e mezzo. Un viaggio per tutti ma pericoloso, non adatto ai deboli di cuore. Per questo Space X punta a ridurne la durata dai sei mesi attualmente stimati, ai 30 giorni.

Non siamo soli?

Chi c’era ha descritto una conversazione divertente e amichevole in cui Musk ha confessato di credere fermamente negli alieni. “Sebbene non ci sia uno straccio di prova – ha dichiarato – non significa che gli umani siano soli nell’universo”.

 

Da intenditore di tecnologie però, ha messo in dubbio l’attendibilità delle foto sui presunti avvistamenti UFO. “Amico ascolta è una fotocamera da 500 megapixel o cosa? Usa almeno quella di un iPhone 6!”.

Criptovalute e neurotecnologie

Parlando di tecnologie, Musk ha accennato ai progetti futuri di Neuralink, la sua azienda nata a San Francisco per sviluppare interfacce neurali inpiantabili. Tra un mese o poco più saranno disponibili online video dimostrativi sulle ultime innovazioni della promettente startup.

A proposito di progresso, il magnate di Pretoria ha anche lanciato una provocazione: le criptovalute saranno la moneta del futuro. “Dato che il destino ama essere ironico – ha aggiunto – sarebbe divertente se il Dogecoin (la valuta nata da un meme) diventasse la moneta più usata al mondo”.

Dulcis in fundo, Tesla

Non sono mancate le domande sulle auto elettriche, dalle innovazioni sulle batterie ai nuovi modelli. Molte le curiosità anche sull’intelligenza artificiale e l’intrattenimento alla guida.

Il talk si è svolto in tempo reale, con la figura chiave del moderatore per gestire le interazioni tra Musk e gli utenti. Un gruppo esclusivo, come tutti quelli di Clubhouse, a cui si accede su invito. Tra gli iscritti soprattutto giornalisti, imprenditori, esperti di marketing e influencers.

Vita da ceo

La chat vocale si è conclusa con qualche domanda più personale per conoscere i segreti dell’uomo più ricco del mondo. “Ci sono state parti della mia vita molto dolorose che non sono sicuro la gente vorrebbe vivere – ha dichiarato Elon Musk – se hai bisogno di parole incoraggianti per iniziare, allora non farlo”.

Passione e spirito di sacrificio le parole d’ordine. Passare da Tesla a Space X e dare sempre il massimo alla lunga diventa mentalmente insostenibile. Un meccanismo “mind-killer”, come l’ha definito Musk che ha confessato di aver proprio bisogno di una vacanza. “Per staccare un po’ – ha concluso divertito – e chissà, magari scrivere un libro sulla mia vita”.