La Cina è uno dei Paesi con più modelli elettrici in vendita al mondo e tantissime sono le auto a zero emissioni prodotte all'ombra del Dragone. Sempre più Case vogliono ora scavalcare i confini per avventurarsi sui mercati del mondo. Europa inclusa. Dopo brand come Xpeng, NIO e BYD, ora tocca a Hongqi - nome che come vedremo sarà presto ben conosciuto anche in Italia - che ha iniziato a vendere in Norvegia il suo maxi SUV E-HS9.

Il marchio Hongqi è stato fondato nel 1958, il che lo rende il più antico produttore di automobili in Cina. La Casa, che appartiene al gruppo FAW, è conosciuta anche con la traduzione inglese “Red Flag”. 

L'ammiraglia a ruote alte

Presentato nella sua versione definitiva al Salone di Pechino nell’ottobre 2020, dopo essere stato anticipato da una concept nel 2019, l'E-HS9 è davvero imponente, come dimostrano anche le immagini e il video di presentazione di Wheelsboy.

2021 Hongqi E-HS9

Lusso Made in China

Sul frontale l'auto ricorda un po' alcune BMW: iX e X7 su tutte. Davanti l'E-HS9 presenta anche una particolare linea rossa verticale che divide il muso in 2. Nella vista di profilo, che permette di percepire l'imponente lunghezza del veicolo, che arriva a 5,21 metri, spiccano le grosse ruote con cerchi da 21 pollici. Il tetto, con verniciatura nera a contrasto con quella della carrozzeria, è leggermente inclinato verso la parte posteriore, mentre la finestratura è incorniciata da vistose cromature. 

  • Lunghezza: 5,21 metri
  • Larghezza: 2,01 metri
  • Altezza: 1,73 metri
  • Passo: 3,11 metri
2021 Hongqi E-HS9

L'interno è raffinato e lussuoso grazie ai molteplici display e ai sedili in pelle color granata (finitura ripresa dalla parte centrale del volante). L'auto, a livello di organizzazione interna, è disponibile a quattro, sei e sette posti. I sedili possono essere reclinati e sollevati grazie a un pulsante. Interessanti sono anche le sospensioni pneumatiche ad altezza variabile.

Fino a 550 CV

La E-HS9 è disponibile in due versioni, entrambe dotate di due motori elettrici e, quindi, di quattro ruote motrici. Si può scegliere tra la versione da 436 CV (e 350 Nm), con due unità identiche da 178 CV ciascuna, o quella più potente, che al posteriore monta un motore da 333 CV per una potenza complessiva di 550 CV, 450 Nm e uno 0-100 in 4".

Cambia anche la batteria, da 84 o 99 kW in base alla potenza, con autonomie rispettivamente di 460 o 510 km secondo il ciclo NEDC.

 

Si parte da 60.000 euro

Presto, come detto, l'auto sarà disponibile anche in Norvegia, dove dovrebbe arrivare con prezzi a partire da circa 60.000 euro per il modello meno potente e di 77.000 euro per quello di punta. Non si conoscono ancora i tempi precisi per la commercializzazione, ma un post del 13 ottobre dell’azienda norvegese incaricata di far “sbarcare” le Hongqi E-HS9 nella penisola scandinava mostra già un'auto con targhe locali.

Presto in commercio in Europa arriveranno anche altri modelli Hongqi, saranno quelli sviluppati e prodotti nella Motor Valley da Silk EV e FAW che vedono coinvolte figure di spicco del mondo automotive come Walter de Silva al design e Dallara ai telai.

Fotogallery: 2021 Hongqi E-HS9