Dopo aver scritto la storia delle due ruote a combustione, Harley-Davidson punta con decisione anche alle moto elettriche. Così tanto che LiveWire, brand della Casa di Milwaukee dedicato all’elettrificazione, prevede numeri molto alti per i prossimi anni.

Le cifre, che si possono leggere su un prospetto per gli investitori pubblicato dal costruttore, parlano di 100.000 vendite entro il 2026, per arrivare a quasi il doppio, precisamente 190.000, dopo soli 4 anni. E le stime sugli incassi sono ancora più importanti.

Mercato in crescita

Ammonterebbero a 1,77 miliardi di dollari i guadagni previsti dopo la prima tappa della roadmap, che salirebbero a 3 miliardi nel 2030. A dare una mano a LiveWire sarebbe la crescita generale del mercato dei veicoli elettrici.

Il marchio prevede che, nonostante le moto a batteria siano nelle prime fasi di sviluppo, vedranno un giro d’affari complessivo toccare quota 20 miliardi di dollari già nel 2026 e 28 miliardi a fine decennio. Il tutto sfruttando il successo delle auto a zero emissioni. Considerato che la base di partenza sono i 2,5 miliardi di oggi, i numeri non sembrano niente male.

2019 Livewire
Harley-Davidson LiveWire

Arriva LiveWire Del Mar

Sono obiettivi molto ambiziosi, considerato che Harley-Davidson ha venduto tra le 1.300 e le 1.600 moto elettriche tra il 2019 e i primi nove mesi del 2021. Per riuscire nell’obiettivo, il marchio dovrà aumentare la produzione della sua prima creatura, dall’emblematico nome di LiveWire One, di cui avevamo visto l’antenata all’opera nelle drag race contro Tesla Model 3 e Porsche Taycan.

Ma poi, soprattutto, dovrà aumentare la propria offerta. E qui entra in gioco l’altra due-ruote messa in cantiere: la LiveWire Del Mar, primo modello a utilizzare la piattaforma modulare Arrow e che sarà svelato nel secondo trimestre dell’anno. Tra le altre cose, promette un peso inferiore e prezzi accessibili al pubblico per fare maggior concorrenza ai competitor. Harley Davidson conta su di lei per il prossimo futuro.