Le Case automobilistiche non sono le uniche ad essere impegnate nello sviluppo di tecnologie all’avanguardia in grado di ridurre le emissioni di CO2 e rendere la mobilità sempre più sostenibile. L’ultima novità, infatti, arriva dalla Germania dove il Centro Aerospaziale tedesco (DLR) ha presentato il nuovo Interurban Vehicle (IUV).

Il concept, lungo cinque metri e largo 2 metri, offre spazio a bordo per cinque persone e proprio come si può intendere dal nome è pensato per affrontare viaggi tra diverse città anche molto distanti tra loro. Proprio per questo motivo, il DLR IUV è dotato di un insolito powertrain definito come “ibrido plug-in a celle a combustibile” che gli consente di percorrere fino a 1.000 km.

Combinazione vincente

Nonostante sia molto simile ad un classico sistema di propulsione ibrido plug-in, il powertrain equipaggiato sul DLR IUV appartiene ad una categoria completamente nuova che combina le fuel cell ad un classico powertain a zero emissioni. I motori elettrici che producono una potenza complessiva di 136 kW (185 CV) vengono alimentati da una batteria da 48 kWh installata nella parte posteriore del veicolo. 

Quest’ultima a sua volta può essere ricaricata tramite una fuel cell da 45 kW situata nella parte anteriore dell’auto oppure attraverso il collegamento via cavo come una classica batteria di una vettura 100% elettrica. L’idrogeno viene stoccato in serbatoi installati nel sottoscocca che hanno una capacità di 7,5 chilogrammi. 

Soluzioni all’avanguardia

Per garantire un’autonomia di 1.000 km, i tecnici del Centro Aerospaziale tedesco hanno lavorato in modo maniacale sull’efficienza energetica del veicolo, introducendo interessanti soluzioni tecniche. Per alimentare l’impianto di condizionamento senza dover prelevare energia dalla batteria è stato sviluppato un sistema di accumulo di idruro metallico che, sfruttando la differenza di pressione tra il serbatoio dell’idrogeno a 700 bar e la cella a combustibile a 5 bar, è in grado di generare freddo.

A questo si aggiunge anche la ricerca di materiali in grado di diminuire al minimo il peso della vettura. La struttura del DLR IUV è realizzata in alluminio e plastica rinforzata con fibre e pesa solamente 250 kg. Inoltre, il pavimento non ha solo una funzione strutturale ma anche funzionale. Questo, infatti, è in grado di condurre elettricità e trasmettere dati, una soluzione che consente di eliminare l’utilizzo di cavi specifici.