Un team di ricercatori dell’università del Surrey, nel Regno Unito, hanno iniziato a mettere a punto un processo per catturare l’anidride carbonica direttamente dall’aria attraverso un processo di catalisi dinamica che porta alla creazione di metanolo, sostanza chimica per creare metanolo, una sostanza utile che, se ottenuta con questo metodo, sarebbe addirittura a saldo negativo di CO2.

Anche perché il suo valore potrebbe compensare del tutto il costo della cattura diretta dell’aria. La sintesi di sostanze chimiche “carbon-negative” ha ricevuto anche un finanziamento dal Consiglio di ricerca per le scienze fisiche e ingegneristiche che ha stanziato 250.000 sterline (quasi 300.000 euro).

Un metodo naturale

“La sintesi del metanolo con il nostro metodo rappresenterebbe un bel passo in avanti rispetto a quello che vediamo fare oggi. Il procedimento che abbiamo messo a punto è attualmente costoso, ma giustificherebbe la spesa con la produzione di una sostanza che ha molti impieghi e la cui vendita potrebbe portare delle entrate”, ha spiegato Melis Duyar, a capo del progetto.

Uno dei vantaggi offerti da questo metodo è quello di operare in condizioni ambientali, mentre i metodi di produzione di metanolo usati comunemente avvengono a pressioni elevate (fino a 100 bar) e a temperature comprese tra i 200 e i 300 gradi. “Vogliamo dimostrare – continua Duyar – che è possibile cambiare paradigma”.

Emissioni CO2 auto e test di omologazione

Produzione just-in-time

Nel caso in cui la sperimentazione del team dell’università britannica avesse successo, i ricercatori estenderanno il metodo per provare a sintetizzare altre sostanze chimiche come i fertilizzanti sostenibili.

“La possibilità di produrre sostanze chimiche direttamente dall’aria ci darà anche il vantaggio di rinunciare a grossi sistemi di stoccaggio in favore di metodi just-in-time”, spiega ancora Duyar. In effetti, l’Agenzia Internazionale dell’Energia ha definito la cattura e lo stoccaggio diretto dell’aria come una delle tre opportunità principali per raggiungere la neutralità climatica nella produzione dell’energia.