Che NIO fosse al lavoro su una batteria allo stato solido si sapeva da un po' di tempo. Poi, però, la Casa cinese ha annunciato che quella stessa batteria sarebbe presto arrivata sul mercato. E ora, attraverso una serie di manuali d'uso, possiamo conoscerne alcune caratteristiche tecniche.

La batteria in questione, che in realtà ha un elettrolita semisolido, ha una capacità di 150 kWh ed è fornita da WeLion. Sulla NIO ES6, SUV da 4,85 metri di lunghezza, a detta del ceo del brand William Li, è disponibile da luglio. 

Una densità maggiore del 44%

La batteria da 150 kWh ha un peso di 575 kg. Sono 20 kg in più rispetto alla batteria agli ioni di litio da 100 kWh fornita a NIO da CATL e già disponibile su diversi modelli. 

L'aumento di peso contenuto rispetto alla consistente quantità di energia in più che è in grado di immagazzinare è frutto della maggiore densità energetica. Con un valore di 261 Wh/kg, arriva al 44,44% in più rispetto ai 180 Wh/kg della batteria di CATL.

Il pacco contiene 384 celle di dimensioni più contenute (la batteria da 100 kWh di CATL si ferma invece a 96). Ognuna ha una densità energetica di 360 Wh/kg, come dichiarato in una precedente occasione dalla stessa WeLion.

Fotogallery: NIO ES6

Fino a 1.000 km di autonomia

In occasione dell'evento NIO Day del gennaio 2021, in cui la Casa automobilistica cinese ha presentato anche la sua berlina elettrica di punta ET7, il marchio ha affermato che la batteria allo stato solido da 150 kWh, su quella vettura, avrebbe garantito un'autonomia di oltre 1.000 chilometri (620 miglia).

Sulla ES6, dal peso maggiore e aerodinamica più penalizzante, i dati dicono che ci si ferma poco sotto, a 930 km (ma stiamo parlando di un valore omologato nel ciclo CLTC). 

In ogni caso, la nuova batteria allo stato solido sarà compatibile con tutte le auto di nuova concezione di NIO e sarà interscambiabile con le altre batterie in commercio. Basterà recarsi a una stazione di battery swap e fare il cambio.