Volkswagen deve assolutamente risolvere i problemi di software. La sua società Cariad è indietro e questo sta comportando ritardi su nuovi modelli elettrici, soprattutto quelli di Porsche e Audi. Per cambiare passo e mettersi in pari con la concorrenza, adesso assume un nuovo dirigente con un passato in Tesla, Rivian e Google che guiderà un nuovo centro informatico.

Questa mossa dovrebbe portare Cariad a sviluppare un software evoluto che possa fungere da base universale per tutte le elettriche del gruppo e che consenta alla nuova piattaforma tecnologica di esprimere il massimo potenziale.

Da Rivian a Volkswagen

Cariad, fino a questo momento, è stato più che altro il tallone d’Achille di Volkswagen e ha portato rallentamenti nel processo di transizione del gruppo. Voluto dall’ex ceo Herbert Diess, si è trovato ad affrontare problemi più grandi del previsto.

Oliver Blume, che ha preso il timone dopo Diess, si trova ad affrontare le stesse criticità. Cose non da poco, che hanno ritardato il debutto sul mercato sia della Porsche Macan elettrica sia dell’Audi Q6 e-tron.

Foto spia laterale della Porsche Macan EV

La Porsche Macan EV avvistata al Nurburgring

Per dare una scossa, Blume a maggio ha nominato ceo di Cariad Peter Bosch, ex capo della produzione della Bentley, e ha assunto alcune figure di grande esperienza provenienti da Tesla e Rivian. L’ultimo arrivato si chiama Sanjay Lal, ha lavorato alla corte di Elon Musk, poi si spostato in Google e poi in Rivian, dove è stato vicepresidente con responsabilità proprio sulla piattaforma software della startup statunitense.

Le mosse per correre ai ripari

Aspettando che Cariad raggiunga il risultato, Volkswagen ha avviato una serie di collaborazioni con società cinesi per attingere dalle loro piattaforme e accelerare sulla messa in commercio di auto elettriche.

Nello specifico, ha firmato una partnership con SAIC che supporterà Audi, e una partnership con XPeng, nella quale ha investito 700 milioni di euro. A latere, il gruppo sta discutendo anche con Leapmotor per rilanciare il brand Jetta, sempre in Cina, ma questa è un’altra storia.

Fotogallery: Audi A6 e-tron concept