È un ponte tra Europa e Asia quello che BMW e Mercedes stanno mettendo in cantiere. Con una nuova alleanza in nome dell’auto elettrica, le due Case tedesche annunciano infatti una partnership cinese sulle colonnine di ricarica.

Pechino e dintorni ospiteranno così una joint venture divisa al 50% ciascuno fra i Costruttori teutonici, che daranno vita a una serie di stazioni per la ricarica rapida. Si parte nel 2024 con le prima installazioni e si finisce nel 2026.

Plug & Charge e non solo

Saranno almeno 1.000 gli hub in Cina dedicati ai “pieni” per auto elettriche. Il totale delle colonnine ammonterà invece a circa 7.000 unità. Le location sorgeranno nelle regioni del Paese dove i veicoli a batteria sono più diffusi, offrendo una serie di “servizi premium”.

“La joint venture – scrivono le Case – offrirà un'esperienza digitale senza soluzione di continuità ai clienti dei Gruppi BMW e Mercedes-Benz, con caratteristiche esclusive come come plug & charge e prenotazione online.

Sia BMW che Mercedes-Benz sfrutteranno l’esperienza acquisita dalle operazioni di ricarica globali e cinesi, nonché la conoscenza approfondita del mercato cinese dei veicoli a nuova energia (NEV) per fornire una ricarica veloce, conveniente, affidabile e su soluzioni su misura per il mercato cinese. La collaborazione ha lo scopo di migliorare l’esperienza di ricarica pubblica dei clienti”.