Una delle maggiori critiche ricevute da Elon Musk alla presentazione del Tesla Cybertruck riguardava il prezzo. Il pick-up elettrico costerà oltre 60.000 dollari (poco meno di 60.000 euro): il 50% in più di quanto dichiarato nel 2019, quando si parlò di una base di listino di 39.990 dollari (e stiamo parlando del modello base, che non arriva prima del 2025).

Però, osservando la concorrenza, si scopre che ci sono pick-up della stessa categoria con prezzi più alti. Tra questi anche Rivian, il cui R1T non si acquista per meno di 73.000 dollari, una cifra pari al 19,6% in più. La Casa californiana si è ben guardata dal commentare i prezzi del Cybertruck, ma non è rimasta indifferente alla questione.

Batteria meno costosa uguale auto meno costosa

Claire McDonough, direttore finanziario di Rivian, ha avuto un tempismo perfetto nell’annunciare che la Casa ha messo a punto una batteria più piccola ed economica che consentirà di realizzare una versione di R1T meno costosa. Si tratta di una batteria ancora in fase di sviluppo che sarà messa in commercio nel 2024 o nel 2025.

Rivian R1S e Rivian R1T

Rivian R1T e Rivian R1S: pick-up e SUV a confronto

La mossa è resa necessaria, spiega la McDonough, per far fronte alle mutate condizioni del mercato delle auto elettriche, che da qualche mese a questa parte è animato da una crescita meno vigorosa e serve quindi a mantenere alta la domanda.

“Nel 2024 inizieremo a consegnare i primi veicoli della famiglia R1 con batteria Standard (è più piccola dell’attuale) e più avanti amplieremo l’offerta con una batteria ancor più piccola ed economica, andando ad aggredire nicchie nelle quali ora i nostri veicoli non sono ancora presenti”.

I membri del team di assemblaggio inseriscono un parabrezza su un Rivian R1T sulla linea di produzione di convalida dello stabilimento di produzione di Rivian a Normal, IL.

La produzione di un Rivian R1T nello stabilimento di Normal, in Illinois

Una mossa (anche) per l'Europa

Tesla è avvisata, insomma. E c’è di più. La mossa di Rivian di realizzare una batteria più piccola ed economica non è stata ideata solo per contrastare l’eterna rivale guidata da Elon Musk. Il fatto è che la Casa, che per ora produce solo il SUV R1S e il pick-up R1T (oltre ai furgoni per le consegne di Amazon), vuole ampliare la gamma modelli verso il basso.

Lo farà con famiglie di vetture marchiate R2, R3 e anche R4. Saranno SUV (e non solo) con i quali vorrà dare la caccia anche ai mercati europei. Il fatto che annunci la nuova batteria, quindi, è prova del fatto che anche il debutto nel Vecchio Continente si avvicina.

Fotogallery: Rivian R1T 2019