Anche JAC, Casa automobilistica cinese con sede a Hefei, avrà presto auto elettriche in grado di percorrere più di 1.000 km con una sola ricarica. L’autonomia da record deriverà dal fatto che il brand potrà sfruttare gli stessi accumulatori che usa già NIO.

Il fatto è che JAC Motors, nel 2023, ha fondato un nuovo marchio, chiamato Yiwei, che è già balzato sotto le luci della ribalta per essere il primo a immettere sul mercato una famiglia di auto dotate di batterie agli ioni di sodio. Il marchio, dalla forte vocazione verso l’innovazione – almeno stando a quanto affermano alcuni media cinesi – avrebbe stretto l’accordo con WeLion per sviluppare una vettura dotata delle famose batterie allo stato semisolido.

Debutto sul mercato nel 2025

WeLion è l’azienda che fornisce già le batterie allo stato semisolido a NIO. Si tratta di accumulatori da 150 kWh di capacità, che garantiscono percorrenze superiori ai 1.000 km. Ma se in questo caso si limita al ruolo di fornitore, nella collaborazione con Yiwei la volontà è quella di lavorare congiuntamente sullo sviluppo di una nuova vettura.

Nei piani c’è la volontà di mettere in commercio quest'auto già nel 2025. Di che tipo di auto si tratti, però, non è ancora stato svelato. È stato detto che nascerà sulla piattaforma di seconda generazione di Yiwei, che è quanto di più moderno abbia a disposizione in gruppo.

JAC Yiwei 3 - nuova auto elettrica (1)

Il pacco batteria della Yiwei 3

Un formato noto, una chimica inedita

Si sa, inoltre, che sfrutterà una batteria basata sulle stesse celle cilindriche che WeLion già usa su quella che fornisce a NIO. Si tratta di celle 4695, dotate cioè di un diametro di 46 mm e di un’altezza di 95 mm. Sono, quindi, dello stesso formato di quelle che stanno sviluppando altri costruttori, tra cui Samsung, ma anche BMW e Rivian.

Dimensioni a parte, le batterie WeLion allo stato semisolido, come si intuisce dal nome, sfruttano una composizione chimica interna alle celle particolare, con elettrolita che invece di essere liquido ha la consistenza di un gel. Essendo molto più denso, consente alla batteria di arrivare a una densità di 360 Wh/kg: un bel passo avanti rispetto alla media delle batterie ali ioni di litio tradizionali, che si aggira intorno ai 250 Wh/kg.