Auto elettriche di nuova generazione avranno batterie di nuova generazione. Saranno in grado di percorrere più chilometri con una sola ricarica e di ricaricarsi a velocità sempre maggiori. ABB, tra i principali player nel campo delle colonnine ad alta potenza (ha venduto più di 1 milione di caricatori in 85 Paesi), presenta oggi la sua A400 HPC che, come si intuisce dal nome, è in grado di fornire energia con una potenza di 400 kW.

La A400 di ABB fa parte della serie di prodotti Terra, che hanno il vantaggio di essere modulari e possono essere offerti in diverse varianti di potenza con valori compresi tra i 175 e i 500 kW. Ma torniamo alla A400.

Gestione della potenza in tempo reale

ABB, con la A400 HPC, ha realizzato una colonnina dotata di due attacchi CCS. Quando c’è solo un veicolo in carica, la ricarica può arrivare a 400 kW di potenza, Quando ci sono due vetture in contemporanea, invece, il software interno è in grado di gestire l’erogazione tra in modo dinamico con scalini di 50 kW in 50 kW, fino a un massimo di 200 kW per parte. In base alla potenza erogata, la colonnina è in grado anche di variare le tariffe applicate.

La nuova colonnina ABB A400 HPC

Tra le innovazioni introdotte da questa A400 ci sono poi nuovi moduli di potenza in carburo di silicio appositamente sviluppati per questo tipo di applicazioni e una nuova tecnologia di raffreddamento in due fasi. Il sistema è definito “liquido-vapore-liquido” ed è realizzato per raffreddare in modo efficiente anche la presa di ricarica, che regge fino a un massimo di 600 ampere.

È connessa con il cloud

La nuova colonnina di ricarica di ABB è alta 2,3 metri, larga 81 centimetri e profonda 79 centimetri. Ha un cavo da 4,8 metri di lunghezza e presenta un monitor da 32 pollici dal quale si gestiscono tutte le operazioni e un lettore di carte di credito integrato. A livello software, la A400 ha un software di gestione basato sul cloud che ne migliora l’affidabilità grazie alla possibilità di diagnosticare problemi ed effettuare manutenzione anche in remoto.

Michael Halbherr, ceo di ABB, ha commentato: "In ABB E-Mobility, abbiamo tratto lezioni chiave dalla nostra vasta esperienza e siamo ossessionati dalla creazione di un'esperienza di ricarica che sia affidabile, scalabile e sicura, garantendo allo stesso tempo interoperabilità e prestazioni”.