Ci sono novità chi usa l'auto elettrica all'Aeroporto di Torino. Atlante, la società del Gruppo NHOA dedicata alla rete di ricarica rapida e ultra-rapida per veicoli elettrici, si è aggiudicata la gara indetta da SAGAT S.p.A., azienda che si occupa della gestione e dello sviluppo dell’Aeroporto di Torino, per la realizzazione di infrastrutture di ricarica presso lo scalo torinese.

L'accordo porta Atlante ad essere presente nei maggiori aeroporti italiani con oltre 50 punti di ricarica, includendo gli scali di Roma Fiumicino, di Milano Linate e Malpensa.

Ricarica disponibile sempre

Nel 2023 l’aeroporto piemontese ha superato per la prima volta la soglia dei 4,5 milioni di passeggeri. Un dato che va letto alla luce della più ampia strategia di sostenibilità di SAGAT denominata Torino Green Airport che vuole far crescere la struttura contenendo le emissioni e ponendo la massima attenzione alla decarbonizzazione.

In questo contesto, Atlante realizzerà all’Aeroporto di Torino stazioni di ricarica quick, rapida e ultra-rapida alimentate al 100% da fonti rinnovabili. Gli stalli elettrificati saranno 19, con la possibilità di un successivo allargamento, e saranno dislocati in sei aree dell'aeroporto.

La ricarica sarà accessibile sempre, tutti i giorni e 24 ore al giorno, per auto di passeggeri e accompagnatori, rent-a-car e pubblica mobilità. Il progetto proposto da Atlante prevede l’utilizzo di pensiline e soluzioni modulari, che vanno dalla ricarica quick da 22 kW a quella ultra-rapida da 200 kW, nelle diverse aree aeroportuali, nonché di sistemi di accumulo d'energia per affrontare i momenti di picco nella domanda, e infine, l’introduzione di una soluzione innovativa per la dissuasione dell’occupazione abusiva degli stalli di sosta.

Non solo in Aeroporto

"Siamo orgogliosi di annoverare tra i nostri successi uno tra i più importanti hub del nord-ovest, che consolida la nostra posizione di leader nel settore strategico degli aeroporti”, ha dichiarato Stefano Terranova, CEO di Atlante.

A Torino Atlante è presente anche presso lo urban district ToDream che dopo un anno, lo ricordiamo, ha deciso di portare da 130 a 230 i punti di ricarica Atlante nei suoi parcheggi.