Se Tesla è la Casa automobilistica che tutti oggi conosciamo, il merito si deve alla Roadster. La prima Roadster, naturalmente, quella nata sulla base della Lotus Elise e prodotta in 2.450 esemplari tra il 2008 e il 2012.

Oggi come oggi, ci sono ancora grandi appassionati del modello, anche per il valore simbolico che ha avuto nel dare il via alle avventure di Elon Musk e soci nel mondo della mobilità a zero emissioni che ora tutti i principali costruttori stanno cercando di interpretare.

Ma di Tesla Roadster in vendita ce n’è sempre meno. Figuriamoci poi di esemplari speciali come quello che è appena stato messo all’asta su Cars & Bids.

Dal vicepresidente al collezionista

Si tratta di una Tesla Roadster completamente originale che è stata usata dal reparto di Ricerca e Sviluppo della Casa. Un prototipo unico per storia, look e caratteristiche tecniche.

La Tesla Roadster prototipo con pack performance del 2011
Cars And Bids

La Tesla Roadster prototipo con pack performance del 2011

L’auto, una Tesla Roadster Sport del 2011 con numero di serie #1124 è stata acquistata da Tesla nel 2012 dopo che era stata incidentata. Fu comprata dall’allora vice presidente Joost de Vries, che l’ha fatta restaurare internamente con la supervisione dell’allora responsabile dell’assistenza della Casa (un certo Carl Medlock che ora gestisce un’officina specializzata nella riparazione di… Tesla Roadster). Ma non finisce qui.

Cosa comprendeva il pacchetto Performance

L’auto non è unica solo per i nomi riportati sul libretto: De Vries, infatti, volle utilizzare l’esemplare #1124 per sviluppare un pacchetto “performance” per il modello. Una sorta di pack da acquistare in post vendita che permettesse ai centri assistenza della Casa di allargare il giro d’affari.

La Tesla Roadster prototipo con pack performance del 2011
Cars And Bids

Solo i paraurti e altri pannelli secondari restano in plastica

Spoiler: il pacchetto in questione non è mai stato messo in commercio. Quindi, la Roadster che è finita ora all’asta resta l’unica ad averlo. Si compone di una serie di accessori interessanti.

  • Impianto frenante Tarox Italian Performance
  • ABS dedicato sviluppato da Continental
  • Differenziale a slittamento limitato firmato Hollinger
  • Sospensioni sportive Bilstein Performance
  • Carrozzeria in carbonio grezzo a vista lavorata artigianalmente
La Tesla Roadster prototipo con pack performance del 2011
Cars And Bids

Il pacchetto sarebbe stato venduto nelle intenzioni a 30.000 dollari di allora, ma fu poi messo in un cassetto per una serie di divergenze tra i dirigenti. Quindi, a conti fatti, questa resta l’unico esemplare con queste caratteristiche e l’unico che le ha ricevute direttamente da Tesla. Per gli interessati, l’asta termina il 15 luglio. Al momento la miglior offerta dice 71.000 dollari. Ah, l'auto ha percorso 31.800 miglia (51.200 km circa) e ha ricevuto una batteria nuova di zecca nel 2022.

Fotogallery: Tesla Roadster: prototipo con Pack Performance