Ispirata alla Panda, sarà razionale, minimalista, pratica ed economica: arriverà in tempi rapidi ampliando l'offerta green del brand

A quanto pare, Fiat sarebbe già impegnata nello sviluppo della versione di serie della Centoventi per raddoppiare l'offerta tra le citycar a zero emissioni. L’auto in questione, mostrata sottoforma di concept al Salone di Ginevra 2019 dovrebbe arrivare sul mercato in tempi abbastanza rapidi.

Lo ha detto lo stesso Olivier Francois, presidente di Fiat, durante un’intervista con Auto Express. Francois ha affermato che la Centoventi non è stata un semplice esperimento ma che pone le basi per un futuro modello di serie che nascerà con un approccio completamente diverso rispetto a quello della Fiat 500 elettrica nei confronti della mobilità urbana a zero emissioni.

La Panda del futuro

La Fiat Centoventi sarà in linea con i concetti che hanno ispirato la Panda generazione dopo generazione. Sarà minimalista, pratica e meno costosa della 500 elettrica. Dal punto di vista estetico il modello di serie avrà sicuramente punti di contatto con la Centoventi concept del 2019. Ma resta da capire come verranno reinterpretati alcuni elementi caratteristici della carrozzeria, come le protezioni sopra i passaruota o tutta la parte frontale.

Fotogallery: Fiat Centoventi concept

Sarà interessante anche capire se, come la concept, la Centoventi permetterà di sostituire alcuni elementi esterni ed interni per cambiare look anche in una fase successiva all’acquisto.

E attendiamo di scoprire quanto dell’abitacolo moderno e minimalista resterà sulla Centoventi del futuro. Di sicuro non si rinuncerà ad alcune soluzioni intelligenti come la possibilità di adottare portaoggetti aggiuntivi o vaschette per la ricarica wireless dei cellulari. Sarà bello vedere se, come sulla Honda e, Fiat darà agli automobilisti la possibilità di scegliere anche il grande monitor frontale che corre da parte a parte per tutta la lunghezza della plancia.

Una meccanica già nota

Di certo, come affermato in occasione dell'inaugurazione delle linee produttive della 500 elettrica dall’ingegner Luigi Galante, direttore dello stabilimento produttivo di Mirafiori, la futura Centoventi nascerà sulla stessa piattaforma che FCA ha sviluppato proprio per la 500 a zero emissioni, progettata fin dal principio per ospitare più di un modello a batteria dalle dimensioni compatte (si è parlato di almeno tre). Francois ha aggiunto che addirittura si potrebbe prevedere l’arrivo di vetture elettriche su questa base con un brand diverso da Fiat sul cofano.

Batterie intercambiabili

Restano invece alcune incognite per quanto riguarda la batteria. La Centoventi concept aveva pacco modesto, con autonomia di soli 100 km, implementabili con moduli aggiuntivi da aggiungere in appena 5 minuti. La Fiat 500 elettrica arriva invece tranquillamente a 320 km grazie ad accumulatori da 42 kWh.

Fotogallery: Fiat Centoventi, il pianale della concept

Staremo a vedere, infine, cosa succederà in fatto di nome di battesimo, visto che Centoventi rende omaggio ai 120 anni di storia della Casa, ma sarebbe poco appropriato fare uscire un modello così con almeno due anni di ritardo. E poi, non dimentichiamoci che c’è la partnership con Apple di mezzo…