L’azienda del Sol levante avrebbe messo in moto i suoi avvocati per bloccare la vendita delle auto di Musk in Giappone: ecco perché

Si profila per Tesla una nuova querelle in materia di brevetti. Dopo lo scontro di due anni fa con Nikola relativo allo sviluppo del Semi Truck, stavolta Elon Musk potrebbe doversela vedere con Sharp, che secondo quanto rivela la Reuters avrebbe messo in moto i propri avvocati per intentare causa alla succursale giapponese della Casa.

Il motivo? La presunta violazione di brevetti relativi alle comunicazioni mobili 4g, che sarebbero stati utilizzati per il sistema di infotainment delle auto.

Stop alle importazioni

La notizia è stata riportata inizialmente da Kyodo News, ma l’agenzia britannica ha trovato conferma da una fonte che ha preferito rimanere anonima. Secondo quanto riferito, l’azienda di elettronica avrebbe chiesto lo stop immediato dell’importazione in Giappone di Model 3, Model S e Model X.

Denuncia facile

Allo stato nessuna delle società coinvolte ha voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali sulla questione. Vale notare però che Sharp, entrata da qualche anno nell’orbita del colosso taiwanese Foxconn, è particolarmente attiva negli ultimi mesi nelle denunce per violazione di brevetti: nel mirino sono finiti infatti anche il marchio americano di televisori Vizio e la big cinese dei cellulari Oppo.