Il brand Kandi lancia la sua campagna dagli Usa con due modelli a partire da 11.000 euro: tutti i dati tecnici e le foto

Sono tanti i costruttori di tutto il mondo che vendono le loro auto elettriche in Cina. Quel mercato, in effetti, fa gola a tutti, essendo il più grande del mondo. All’ombra della Grande Muraglia ci sono però anche tanti brand locali che fanno numeri da urlo con le loro full electric a basso costo ma che sono pressoché sconosciuti altrove.

Oggi uno di questi, Kandi, rompe gli indugi e per la prima volta porta non una ma due vetture low-cost in Occidente, partendo dagli Stati Uniti. Lo fa grazie alla sussidiaria Kandi America che si appresta a mettere in commercio la K23 e la K27.

In vendita da fine anno

Il lancio ufficiale delle due cinesi a batteria è fissato per il 18 agosto, quando terminerà la campagna che al grido “Kandi, Auto EVolution for all” permette a tutti gli interessati di preordinare uno dei due modelli con un deposito di soli 100 dollari.

Le due auto saranno in consegna a partire dall’autunno e vogliono importare in America un nuovo modo di concepire l’auto elettrica, puntando su modelli semplici ma razionali e, soprattutto, accessibili per ampie fasce di popolazione. Questa la dotazione di serie comune ad entrambe le auto:

  • Sistema di protezione della batteria
  • Antifurto
  • Abs con Ebd
  • Limitatore di velocità
  • Telecamera posteriore
  • Sistema di infotainment con connessione Bluetooth
  • Airbag anteriori
Kandi America: arrivano la K27 e la K23

Si parte da 11.000 euro

La citycar K27, la più piccola ed economica delle due (anche se la sigla potrebbe far pensare il contrario), avrà un prezzo di partenza di 19.999 dollari, che con le agevolazioni Usa (che non arrivano ai nostri 10.000 euro dell'ecobonus) diventano 12.999 dollari, pari a poco più di 11.000 euro.

La K23, che invece ha l’aspetto di un mini-SUV, è più costosa: parte da 29.999 dollari che, con gli incentivi statali diventano 22.499 (19.000 euro circa). La differenza tra le due è giustificata, oltre che dalle differenti carrozzerie, anche dal powertrain che adottano.

Kandi America: arrivano la K27 e la K23

I dati tecnici

La Kandi K27 è alimentata da una batteria da 17,69 kWh che garantisce 160 km di autonomia e che alimenta un motore elettrico da 20 kW di potenza. Dotata di abitacolo a quattro posti, raggiunge una velocità massima di 63 miglia orarie, che in km/h diventano 101.

  • Batteria: 17,69 kWh
  • Autonomia: 160 km
  • Potenza max: 20 kW
  • Velocità max: 101 km/h

La Kandi K23, invece, adotta un pacco più grande, da 41,4 kWh, che innalza l’autonomia a 290 km. È omologata per quattro persone e può contare su un motore da 21 kW di potenza che le permette di raggiungere le 70 miglia orarie (110 km/h).

  • Batteria: 41,4 kWh
  • Autonomia: 290 km
  • Potenza max: 21 kW
  • Velocità max: 110 km/h

I piani cinesi

Per ora ancora non si è parlato ufficialmente di un debutto in Europa di queste elettriche a basso costo cinesi, ma tutto lascia presagire che a questo primo approccio negli States possa seguire un assalto anche al mercato europeo.

Per il momento infatti, nel Vecchio Continente, i marchi cinesi sembrano voler portare solo vetture di fascia più alta, come il SUV Aiways U5 o la BYD Tang. Competitive sì, ma non ultra-low cost. Staremo a vedere.