Con 3,2 megawatt di potenza, questo "mostro" è in grado di ricaricare alla massima velocità fino a 10 Taycan contemporaneamente

Porsche è tra le Case più attive in tema di iniziative rivolte ai clienti: programmi sportivi dedicati, track days e le famose Ice Experience in Finlandia, alla scoperta dei segreti della guida sui laghi ghiacciati. Con l’arrivo della Taycan, anche la berlina elettrica è entrata a far parte del parco auto utilizzato in queste occasioni.

Questo ha spinto la Casa a trovare un modo per ricaricare le batterie ovunque, e in qualsiasi momento. La soluzione: il camion Porsche Turbo Charging, una sorta di enorme powerbank utilizzato anche alla Track Experience organizzata qualche giorno fa all’Hungaroring, vicino a Budapest. 

Ricarica mobile per 30 Taycan

Le caratteristiche tecniche del camion che Porsche ha messo a punto per la ricarica “on the road”  lasciano a bocca aperta. Partiamo dalla capacità di 2,1 MWh: sufficiente per fare il pieno d’energia a 30 Taycan. Il mezzo ha un impianto a 3,2 megawatt che è in grado di ricaricare alla massima velocità fino a 10 vetture contemporaneamente.

Porsche Turbo Charging, il camion per la ricarica mobile

La super-batteria del camion Porsche può essere infine ricaricata completamente in sole 4 ore. Naturalmente, solo con energia proveniente da fonti rinnovabili.

  • Capacità: 2,1 MWh
  • Potenza: 3,2 MW
  • Ricarica: 4 ore
  • N. max di ricariche: 30
  • N. max di ricariche simultanee: 10

Sette esemplari

Al momento la Casa di Zuffenhausen ha realizzato sette camion Turbo Charging. Come ci ha tenuto a specificare, con una punta d'orgoglio, "non avendo trovato sul mercato un prodotto che facesse al caso nostro, non abbiamo perso tempo e li abbiamo realizzati noi".

Porsche Turbo Charging, il camion per la ricarica mobile

I camion sono stati progettati in collaborazione con la tedesca ads-tec, azienda con quarant’anni d’esperienza nel settore dello stoccaggio dell’energia

Ad oggi sono stati utilizzati in numerose occasioni e hanno già provveduto a fornire 5.000 ricariche, dimostrando di essere affidabili anche in condizioni estreme (anche se forse non quanto quelle che usa Volkswagen per mettere alla prova le sue elettriche), come ad esempio con temperature di 40 gradi sottozero