L’EuroNCAP ha appena reso note le proprie valutazioni 2020 sui sistemi di assistenza alla guida. E a sorpresa l’Autopilot di Tesla non solo non è primo, ma non è neanche sul podio.

L’evoluto sistema di assistenza alla guida della Casa di Palo Alto non è andato oltre un poco lusinghiero sesto posto. E poco lusinghiero lo diciamo solo perché Tesla lo considera un fiore all’occhiello e uno dei principali vantaggi competitivi sulla concorrenza.

I nuovi metodi di valutazione

C’è da dire che EuroNCAP, proprio oggi ha presentato i nuovi metodi con cui assegna il punteggio sulla sicurezza delle auto e lo ha fatto presentando i risultati ottenuti da una prima tornata di test effettuati su 10 auto, tra cui la Tesla Model 3.

Fotogallery: Tesla Model 3

Dopo aver inserito i sistemi di ausilio alla guida nell’assegnazione delle stelle, oggi l’ente europeo introduce una valutazione approfondita degli ADAS. Lo fa assegnando un voto che va da Entry, Moderate, Good e Very Good e nell’assegnarlo ha deciso di tenere conto di due aspetti:

  • Assistance Competence: che si compone a sua volta della componente Vehicle Assistance, che misura l’effettiva capacità dei dispositivi di intervenire a correggere l’auto in eventuali situazioni di pericolo, e della componente Driver Engagement, che esprime un giudizio sull’efficacia della comunicazione tra auto e conducente e sulla capacità di mantenerne alta l’attenzione durante la marcia.
  • Safety Backup: che analizza in modo in cui gli ADAS reagiscono in caso di malfunzionamento del sistema o di mancata risposta del conducente.
Tesla Model3: risultato mediocre negli ultimi test EuroNCAP

Il problema di Tesla è proprio l’engagement

La Tesla Model 3, che proprio l’EuroNCAP aveva premiato al momento dell’ingresso sui mercati europei con una valutazione lusinghiera, con il nuovo metodo non è riuscita a brillare.

Per quanto riguarda la Vehicle Assistance e il Safety Backup ha ottenuto il punteggio migliore in assoluto, con addirittura un 95% sul Safety Backup. Ma a livello di Assistance Competence, nel complesso, non è andata oltre il 36% a causa di una valutazione insufficiente del Driver Engagement.

Fotogallery: Tesla Model 3 Crash Test EuroNCAP

A questo punto viene da chiedersi se con il nuovo Autopilot l’auto riuscirà a scalare la classifica, che al momento vede in testa la Mercedes GLE.

  1. Mercedes GLE - 174 (85% AC and 89% SB)
  2. BMW Serie 3 - 172 (82% AC and 90% SB)
  3. Audi Q8 - 162 (78% AC and 84% SB)
  4. Ford Kuga - 152 (66% AC and 86% SB)
  5. Volkswagen Passat - 137 (76% AC and 61% SB)
  6. Tesla Model 3 - 131 (36% AC and 95% SB)
  7. Nissan Juke - 124 (52% AC and 72% SB)
  8. Volvo V60 - 120 (71% AC and 49% SB)
  9. Renault Clio - 105 (62% AC and 43% SB)
  10. Peugeot 2008 - 101 (61% AC and 40% SB)

* AC: Assistance Competence; SB: Safety Backup