Dalla richiesta in Massachusetts alla diffusione di tool e istruzioni attraverso un portale ufficiale cinese: ecco cos'è successo

Quello di Tesla è un ecosistema in continuo sviluppo ma secondo alcuni forse un po' "chiuso". Una volta acquistato un modello del costruttore americano, il cliente finale non ha a disposizione particolari elementi per la diagnostica o la manutenzione del veicolo.

Il che in qualche caso ha fatto storcere il naso agli automobilisti più "smanettoni" e amanti degli interventi home made, costretti a pagare per avere accesso a determinate documentazioni. Almeno fino ad oggi.

Accesso gratuito

Tesla sta infatti ora concedendo gratuitamente l'accesso ai manuali di assistenza, alle guide di riparazione e agli strumenti di diagnostica dei suoi modelli. L'iniziativa, come ricostruisce il sito Electrek, nasce da una richiesta collettiva partita da un gruppo di clienti del Massachusetts denominata "Right to Repair".

 

Tesla ha tentato invano di opporsi a tale richiesta, ma la maggioranza dei clienti a votato a favore del rilascio di queste informazioni e così il costruttore di Palo Alto ha dovuto assecondarli.

Gratis, ma dalla Cina

Come detto, tutte le informazioni sulla manutenzione, l'assistenza e la diagnostica dei modelli Tesla erano già disponibili, ma a pagamento. Bastava registrarsi sul sito service.teslamotors.com per avere accesso a tutti questi dati alla "modica" cifra di 100 dollari l'ora, oppure 350 dollari per un mese e 3.000 dollari per il pass annuale.

 

Oggi però, tutti questi utili dati sono disponibili gratuitamente se ci si registra sul portale cinese al sito service.teslamotors.cn. Passando da qui, non viene richiesto nessun corrispettivo in denaro per l'accesso a queste informazioni. La domanda è un'altra: si tratta di una decisione presa con coscienza o di una sorta di falla di sistema (sullo stile di quella che ha permesso ad alcuni di ricaricare auto elettriche di altri brand gratis presso la rete Supercharger Europea)? 

Il dubbio resta, visto che alcuni automobilisti, incuriositi, hanno provato ad ottenere i manuali senza successo. Hanno sbagliato procedura o Tesla ha fatto retromarcia?

Tesla Model 3, la doppia prova al banco

Fare attenzione

La possibilità di reperire queste informazioni permette potenzialmente a tutti i clienti Tesla di provvedere in autonomia a piccoli interventi. Ma bisogna ricordare che la manutenzione di un'auto elettrica, anche se relativamente più semplice rispetto a quella di un'auto ad alimentazione tradizionale, è però potenzialmente più pericolosa se eseguita senza le giuste attrezzature e competenze.

Per lavorare sulle componenti ad alta tensione del sistema elettrico occorrono non solo strumenti dedicati, ma anche una preparazione specifica. Per questo motivo il consiglio resta sempre quello di affidarsi a dei professionisti.