Il colosso minerario SQM apre alle istanze degli abitanti delle distese di Atacama e promette più risorse per la sostenibilità locale

Il colosso cileno delle miniere SQM è il secondo produttore di litio al mondo, elemento fondamentale per le batterie dei cellulari e dei veicoli elettrici. Secondo quanto dichiarato dal direttore generale dell’azienda, Ricardo Ramos, oggi la loro priorità è instaurare rapporti quanto più proficui con le comunità indigene che circondano la distesa di sale di Atacama.

Si tratta di una zona dell’arido nord cileno, una distesa di sale nel bel mezzo del deserto, casa di popolazioni autoctone che temono che la diffusione dell'attività mineraria danneggi irrimediabilmente il proprio habitat naturale. I rapporti con SQM stanno finalmente migliorando, anche grazie alla promessa da parte dalla multinazionale di investimenti fino a 15 milioni di dollari l'anno per promuovere lo sviluppo sostenibile delle comunità.

Un accordo difficile

Risale al 2018 il primo patto siglato con il Cile che ha concesso a SQM di aumentare notevolmente la produzione. Forse anche per questo la promessa di nuovi fondi è stata oggetto di polemiche da parte di una delle comunità indigene più importanti della zona, che infatti per ora li ha rifiutati. Il timore da parte loro è che si tratti solo di uno specchietto per le allodole che non basterà a preservare le distese di Atacama.

Panasonic Batteries

Da parte sua, in un intervista alla Reuters, il direttore Ramos garantisce: “L’impegno per le comunità è una priorità”. Il manager si dice certo che gli accordi potranno consentire “lo sviluppo di una nuova forma di relazione basata sul riconoscimento e sul rispetto reciproci”. Le preoccupazioni delle popolazioni locali sono un tema che SQM sa di dover affrontare direttamente.

Progredire in modo sostenibile

La situazione di stallo ha fatto emergere il precario equilibrio che c’è tra le iniziative di una società chimico-estrattiva, che da decenni opera in territori remoti del Paese per sviluppare tecnologie all’avanguardia, e le popolazioni locali che vivono in questi luoghi e intendono preservarne la natura incontaminata.

Con l’aumentare dell’interesse che sempre più Governi, Case auto e consumatori rivolgono alle auto elettriche, SQM si sta muovendo per tempo in modo da siglare accordi che favoriscano l’estrazione del litio dai ricchi giacimenti presenti nelle saline di Atacama. Bisognerà lavorare in fretta e tenersi pronti per l’imminente boom di vendite di auto elettriche. L’era della mobilità sostenibile è appena iniziata, ma è fondamentale che la stessa sostenibilità sia preservata lungo tutta la filiera. Miniere incluse.