Le due società avviano una collaborazione per installare le colonnine presso la rete di officine Driver (presto anche all'estero)

Pirelli ed Enel X uniscono le forze per l'auto elettrica. Le due aziende hanno avviato infatti una partnership che porterà a installare colonnine di ricarica in numerosi punti vendita della rete di gommisti Driver, facente parte del gruppo Driver Center di cui Pirelli è proprietaria.

L'iniziativa, ufficializzata durante il Milano-Monza Motor Show che proprio oggi apre i battenti, coinvolgerà inizialmente una serie di officine italiane ma si allargherà poi anche in Spagna e in altri Paesi europei.

Infrastrutture e competenza

Pirelli avvia il progetto con Enel X nell'ambito di un piano di più ampio respiro che punta allo sviluppo di servizi a tema eMobility da parte della rete dei Driver Center in tutta Europa. Per questo motivo, oltre all’installazione di punti di ricarica presso le officine Driver, l’iniziativa prevede anche corsi di formazione per meccanici e rivenditori.

Pirelli ed Enel X insieme per l'installazione di colonnine presso i gommisti Driver

Colonnine da 22 o 50 kW

Tornando ai dispositivi per la ricarica, Enel X fornirà diversi tipi di colonnine in base alle caratteristiche dell’officina e alle necessità del territorio in cui opera. I caricatori saranno di due tipi: da 22 kW o da 50 kW di potenza, in AC e DC, e saranno in grado di ricaricare anche più di un veicolo alla volta.

Le officine Driver che prenderanno parte all’iniziativa potranno decidere di installare punti di ricarica anche accessibili al pubblico. In questo caso, come accade per le altre 13.000 colonnine Enel X già in funzione in Italia, questi saranno visibili sulle app come JuicePass.

Enel X

Verso un futuro carbon neutral

Pirelli prosegue con sempre maggiore decisione sulla strada della sostenibilità – ha commentato Daniele Deambrogio, CEO Pirelli Italia – Lo fa a partire dal prodotto, con la massima attenzione al suo intero ciclo di vita, che inizia con scelte attente sui materiali utilizzati e si conclude con la possibilità di recuperare parti del pneumatico una volta dismesso”.

Ma Pirelli, che ha avviato una collaborazione con Rivian e ha già sviluppato una gamma specifica di pneumatici per le auto elettriche chiamata Pirelli Elect, ha un approccio globale alla lotta ai cambiamenti climatici, tanto che punta a diventare carbon neutral nel 2030. Insieme a Enel X, oggi, si impegna ad accelerare la diffusione dell’infrastruttura di ricarica, proprio per rendere l’uso delle auto elettriche sempre più semplice e conveniente.

La strategia di Enel X per una rapida diffusione della mobilità elettrica – ha aggiunto Augusto Raggi, Responsabile Enel X Italia - passa necessariamente attraverso partnership con i più importanti operatori del settore. L’accordo con Pirelli permetterà di portare le tecnologie avanzate di ricarica nei gommisti Driver dando la possibilità di ricaricare i veicoli facilmente e in totale comodità, offrendo un servizio che ci permetterà di avvicinare ancora di più le persone al mondo dell’elettrico”.