La Grande Mela segue l'esempio di altre città americane per risparmiare su carburante e costi di manutenzione

La forma è sempre la stessa, ma l’aspetto non è quello che ci si può aspettare da una classica Tesla Model 3. L’auto elettrica di Elon Musk si presenta invece in tinta tutta bianca, con alcune strisce blu a la scritta NYPD sui lati. E poi, gli immancabili lampeggianti.

È stata avvistata così la vettura della Casa californiana adattata per il dipartimento di polizia a New York, che ha deciso di rinnovare i suoi veicoli di pattuglia. Gli agenti continueranno così a tenere al sicuro le strade della Grande Mela, viaggiando però in maniera sostenibile e facendo anche un po’ di economia.

Alla conquista degli States

Le Tesla Model 3, infatti, erano state già testate dai colleghi di Bargersville, nell’Indiana, per evitare qualche spesa di troppo. Il risparmio? Dopo un solo anno, aveva già superato i 6.000 dollari, che potrebbero diventare 20.000 entro sei anni, quando le vetture della Polizia vengono generalmente messe in pensione.

 

Ma le auto elettriche di Palo Alto stanno conquistando tanti dipartimenti degli Stati Uniti, come quelli a Fremont (California), Spokane (Stato di Washington) e Hastings-on-Hudson (Stato di New York). Qui, però, la preferita dagli agenti è stata la Model Y.

Senza dimenticare i taxi

E poi non ci sono solo i poliziotti. Anche i tassisti di New York hanno deciso di convertire la loro flotta alle zero emissioni facendo affidamento alle Model 3, considerate le più convenienti tra le vetture a batteria di Elon Musk e soci.

L’idea è stata la stessa: farsi un po’ i conti i tasca per capire come risparmiare. Anche i taxi, come le auto della polizia, percorrono tanti chilometri ogni anno. Viaggiare in elettrico può consentire di risparmiare parecchio in carburante. Senza contare i minori costi di manutenzione.