Elon Musk lo dice su Twitter: presto le colonnine della Casa guadagneranno 50 kW per una ricarica ancor più rapida

La rete Supercharger di Tesla è uno dei fiori all'occhiello della Casa: diffusa, affidabile, veloce, infonde sicurezza negli automobilisti, che spesso scelgono una vettura targata Palo Alto proprio per stare tranquilli sul tema della ricarica. Ma il tempo passa per tutti. E se con i Supercharger V3 Elon Musk e soci sono passati da 150 a 250 kW di potenza, è anche vero che altri, come Ionity o Enel X, ad esempio, sono già arrivati a 350 kW. 

Però, ora i caricatori di Palo Alto sono quasi pronti per essere sottoposti ad un aggiornamento che regalerà ricariche più rapide di 50 kW a chi guida le auto elettriche di Elon Musk. I Supercharger V3, infatti, si apprestano a raggiungere una potenza di 300 kW. A fare l’annuncio è stato lo stesso Ceo, come al solito su Twitter.

Il tweet rivelatore

L’eccentrico sudafricano ha risposto a un post dell’utente JPR007, che ha condiviso sul social i risultati di un test di 1.000 miglia che ha visto impegnate diverse vetture a batteria. Le Tesla Model S Long Range Plus, Model Y Performance e Model 3 Performance hanno conquistato tutti i gradini del podio piazzandosi prima, seconda e terza.

 

“Non male – ha scritto Musk –, anche se la nuova Model S ha un’autonomia maggiore e una ricarica più rapida. Le Model 3 e Y dovrebbero utilizzare la versione a lungo raggio, perché il modello Performance è pensato per raggiungere le massime velocità e maneggevolezza, ma non la distanza massima. La rete Supercharger – ha poi rivelato – è in fase di aggiornamento, da 250kW a 300kW, quindi anche questo aiuterà”.

Subito sulle Model S e X?

Il Ceo non ha specificato quali vetture riusciranno a sopportare la nuova e rapidissima tecnologia, ma le indiziate principali sono le nuove Model S e Model X, che saranno dotate dei nuovi pacchi batterie messi a punto dalla Casa. Oltre a queste, naturalmente ci sarà anche il Cybertruck.

Una conferma all’'imminente aggiornamento era arrivata dallo stesso Elon Musk durante la presentazione della Model S Plaid, quando aveva fatto capire che i nuovi Supercharger V3 avrebbero potuto raggiungere i 280 kW e, successivamente, anche i 300 kW. Evidentemente le cose sono andate a gran velocità dalle parti di Palo Alto. Proprio come adesso saranno le ricariche delle auto elettriche di Tesla.