Non solo il G20 di oggi e domani a Trieste su “Economia digitale e ricerca”. La visita in Friuli Venezia Giulia di Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico, è stata anche l’occasione per fare una capatina ad Area Science Park.

È qui che sorge ed è stato presentato il Digital Innovation Hub del FVG, un centro che supporta le imprese del territorio nella trasformazione digitale e nel trasferimento tecnologico. Fra i progetti protagonisti e finanziati dal Pnrr, anche “Idrogeno e Transizione energetica” di Snam.

Friuli per l’idrogeno

A guidare il ministro è stata Cosma Panzacchi, Executive Vice President Hydrogen Business Unit della società, che ha fatto anche un annuncio importante: la prossima sede del centro nazionale per l’innovazione sull’idrogeno di Snam sarà proprio in FVG. L’hub collaborerà con atenei, istituti di ricerca e startup del territorio.

Si affiancherà all’Hydrogen Innovation Center avviato nei mesi scorsi a Modena, primo polo di eccellenza nazionale per sviluppare tecnologie, promuovere politiche di sostegno e fare ricerca sull’H2. L’obiettivo è contribuire ai target climatici italiani e dell’Unione europea.

Pnrr in buone mani

Alla fine della visita ad Area Science Park, Giorgetti ha espresso tutto il suo entusiasmo: “Per chi come noi ha scritto in questi giorni il Pnrr, visitare un Centro come questo significa vedere il Pnrr già nato. Questa è una realtà che funziona, attiva sul fronte del trasferimento tecnologico alle imprese e rappresenta un punto di riferimento e un esempio da emulare”.

“Come Mise e Mur – ha continuato il ministro – stiamo lavorando alla strategia di governance per la messa in atto del Pnrr e dobbiamo evitare la dispersione delle risorse. Occorre massimizzare questa occasione storica, evitando la polverizzazione e le pressioni localistiche. Qui in Friuli Venezia Giulia ho incontrato una realtà a cui ispirarsi per tradurre in fatti quelli che oggi sono dei desideri”.