Che Volkswagen sia impegnata nell’allargare la famiglia ID è cosa nota da tempo. Arriveranno modelli più grandi degli attuali (ID. Buzz e ID.6,  ad esempio) e anche modelli più piccoli. Su questi, principalmente, si concentrano gli sforzi della Casa tedesca, che sa che realizzando vetture a zero emissioni dai prezzi accessibili può davvero accelerare sulla transizione energetica.

Ora arrivano ulteriori dettagli su come si articolerà la gamma delle compatte a batteria, che si comporrà sia della ID.1 sia della ID.2. Quest’ultima sarà la prima ad arrivare e sarà un crossover. Per completezza dell'informazione riportiamo che alcuni credono che VW presenterà le auto a nomi invertiti (ID.1 crossover e ID.2 berlina), ma l'ipotesi è sempre più remota e non cambia la sostanza: si parte con il modello a ruote alte.

Dalla citycar al crossover

Inizialmente si pensava che la prima piccola della famiglia ID sarebbe stata una berlina di Segmento A. Ora, invece, si sa – almeno stando a quanto riportato da AutoExpress – che l’esordio nella categoria delle auto "da città" spetterà a un crossover di dimensioni contenute: la Volkswagen ID.2. Arriverà con tutta probabilità nel 2025 e si baserà sulla versione accorciata della piattaforma MEB.

La batteria avrà dimensioni ridotte rispetto a quanto mostrato da ID.3 e ID.4. Si pensa che l’accumulatore di serie possa avere una capacità totale di circa 30 kWh, per un’autonomia reale intorno ai 320 km, e che in opzione la Casa offrirà un pacco più grande, magari quello da 45 kWh che rappresenta il punto di partenza proprio per la ID.3.

  • Batteria: 30 kWh
  • Autonomia: 320 km
Volkswagen ID.1

Si parte da 20.000 euro

A seguire, ma sempre entro il 2025, alla ID.2 farà seguito la ID.1, stavolta sì una citycar a tutti gli effetti, che arriverà sul mercato con il compito di sostituire l’attuale Volkswagen up!. Sarà un modello di svolta per la Casa, visto che con tutta probabilità non ci saranno più alter ego ad alimentazione endotermica.

Il prezzo di partenza, nelle intenzioni della Casa, non dovrà superare i 20.000 euro, almeno per la ID.1, ma è probabile che versioni più economiche di questo stesso modello saranno proposte a marchio Seat e Skoda. La nuova famiglia dovrebbe essere prodotta in Spagna, Paese dove Volkswagen dovrebbe far nascere anche una Gigafactory per la produzione di batterie.