I paragoni sono tanti. Sorge su un terreno di 40 acri, equivalenti a 30 campi da calcio, e ognuno dei suoi moduli può immagazzinare una quantità di energia pari a quella di 2.000 batterie per iPhone, per un totale di 100 milioni di smartphone della Apple.

Sono solo alcuni degli incredibili numeri del Manatee Energy Storage Center, il più grande sistema di accumulo a energia solare nel mondo, che la Florida Power and Light Company (FPL) sta ultimando a Parrish, negli Stati Uniti. In questi giorni, il mega-parco è arrivato al 75% del completamento, con l’installazione dei primi moduli batterie.

Numeri impressionanti

Il Manatee Energy Storage Center sarà formato da 132 container, di cui 100 già presenti, che ospiteranno 400 moduli batterie ciascuno, arrivando complessivamente a 50.000. Questi verranno caricati dal vicino (e quasi omonimo) Manatee Solar Energy Center. Ogni modulo ha un peso che supera le 200 libbre (quasi 90 chilogrammi). Sono stati impostati anche tutti i 132 inverter.

Manatee Energy Storage Center, il più grande sistema di accumulo fotovoltaico al mondo

Il sistema avrà una potenza di 409 MW e una capacità totale di 900 MWh, sufficienti per alimentare 329.000 case per più di due ore, garantendo elettricità completamente green in tutte le ore del giorno e della notte a partire dalla fine di quest’anno, quando entrerà in funzione. Ma i piani della FPL non si fermano qui.

Anche l’idrogeno verde

“A giugno abbiamo detto addio al carbone, smantellando la nostra ultima centrale in Florida proprio quando abbiamo superato il 40% della strada per completare il nostro piano '30x30', che prevede di installare 30 milioni di pannelli solari entro il 2030”, ha dichiarato Eric Silagy, amministratore delegato della società.

“Presto il mondo, la più grande batteria a energia solare, inizierà a servire i clienti e noi rivolgeremo l’attenzione a un innovativo progetto pilota di idrogeno verde, che potrebbe sbloccare il potenziale per un futuro energetico al 100% privo di emissioni di carbonio”, ha concluso Silagy.