Audi continua il suo ambizioso processo di elettrificazione mettendo le batterie al centro dei nuovi piani. Cuore della strategia sarà il sito di Neckarsulm, dove la Casa tedesca porterà diverse novità, in un’ottica di maggiore sostenibilità.

Ma, soprattutto, grandi protagonisti nel rinnovo dei Quattro Anelli saranno i dipendenti, che verranno impegnati in un percorso di aggiornamento professionale per imparare tutti i segreti degli accumulatori ad alto voltaggio da usare nelle auto elettriche.

Il laboratorio per batterie

Ecco perché Audi fa sapere che, nei prossimi anni, offrirà ai lavoratori “varie opportunità di formazione avanzata”, sviluppando anche “un centro batterie per testare le tecnologie di stoccaggio ad alta tensione”, che entrerà in funzione nel 2023.

Il sito Audi a Neckarsulm

In questo laboratorio per progetti pilota, spiega meglio la Casa, i lavoratori con più esperienza, precedentemente all’opera nell’impianto di prova per i motori a combustione interna, “testeranno prototipi di nuovi moduli di accumulo ad alta tensione per vari veicoli elettrici”.

Gli altri reparti

Oltre a questo, è previsto un nuovo “edificio multifunzionale per l’unità di sviluppo tecnico, che sarà completato alla fine del 2022, e un nuovo reparto di verniciatura entro il 2025. Un altro edificio per il montaggio è già orientato verso la produzione mista e futuri modelli elettrici”.

La scelta di Neckarsulm non è perciò casuale: è qui che Audi sta già creando gli accumulatori per vetture ibride plug-in. La sede è quindi la più attrezzata per il processo di elettrificazione, che porterà i nuovi modelli in uscita della Casa a essere solo elettrici dal 2026 e a interrompere la produzione di auto endotermiche dal 2033.

Il sito Audi a Neckarsulm

“Prospettiva sicura sul futuro”

“La decisione di localizzare lo sviluppo delle batterie a Neckarsulm – ha spiegato Rolf Klotz, presidente del consiglio di fabbrica – è un primo passo importante per dare al personale dello sviluppo tecnico in quella sede una prospettiva sicura sul futuro anche dopo che i motori a combustione saranno fermati”.

“Le batterie ad alta tensione e i motori elettrici costituiscono un'importante componente strategica della futura creazione di valore in un'industria automobilistica trasformata. Ecco perché stiamo ampliando sistematicamente la nostra competenza nello sviluppo di questi componenti”, ha aggiunto Oliver Hoffmann, membro del consiglio per lo sviluppo tecnico di Audi.