I Supercharger Tesla sono pronti a fare un altro salto di qualità e a toccare numeri mai raggiunti prima dalla Casa. Secondo Sawyer Merritt, leaker che pubblica spesso informazioni interessanti su Twitter, i Supercharger V3 in Nord America starebbero infatti per essere potenziati.

Con il nuovo upgrade, i punti di ricarica Tesla dovrebbero raggiungere un picco di 324 kW di potenza: 74 kW in più rispetto agli attuali 250 kW, che li avvicinerebbe alle infrastrutture più potenti da 350 kW.

Poi sarà il turno dei V4

“Breaking: i Tesla Supercharger in Nord America – è il tweet di Merritt – aumenteranno la potenza di ricarica a 324 kW (dai 250 kW) alla fine di quest’anno”. Ma non è tutto. In un post successivo si possono leggere aggiornamenti sulla nuova versione delle colonnine: la V4. “I 324 kW saranno solo per i V3 (non per i V2) – c’è scritto –. I V4 arriveranno subito dopo”. 

 

Era da un po’ che si attendevano notizie sul potenziamento dei Supercharger. Ne aveva parlato Elon Musk a giugno e luglio dell’anno scorso, ma poi non era più tornato sull’argomento.

Primi della classe nel mirino

La prima occasione era stata la presentazione della Tesla Model S Plaid. Durante l’evento, il ceo aveva fatto capire che la capacità di ricarica dell’hypercar elettrica avrebbe richiesto un aggiornamento dei Supercharger, senza però specificare se avrebbe migliorato i V3 o rilasciato una versione V4. Nessun dettaglio anche sui tempi di sviluppo.

Circa un mese dopo, Musk si era fatto scappare una breve dichiarazione su Twitter: “La rete Supercharger sta per essere aggiornata da 250 kW a 300 kW”, aveva scritto. Poi il nulla per diversi mesi. Fino a oggi, con l’indiscrezione che la Casa andrà persino oltre i 300 kW, per arrivare a 324 kW. Le colonnine best in class sono avvertite.