Non è la prima volta che qualche officina si cimenta con la conversione in elettrico dell’iconica Land Rover Defender. Adesso la storica 4x4 inglese a batteria è disponibile anche negli Stati Uniti, dove ECD Automotive, azienda con sede in Florida, ha deciso di progettare un apposito kit.

Per il powertrain, i tecnici della ECD hanno deciso di andare sul sicuro e hanno optato per il motore della Tesla Model S: un'unità capace di erogare 612 CV. È alimentato da due pacchi batteria costruiti dall’inglese Electric Classic Cars e piazzati uno nel cofano anteriore e uno dietro, che si compongono di 8.256 celle per un totale di 100 kWh di capacità.

Servono telai dall'Inghilterra

La conversione in elettrico avviene su qualsiasi versione della Land Rover Defender – D90, D110 e D130 – a patto che abbia almeno 25 anni di età. Questo perché le auto, che arrivano direttamente dal Regno Unito, dove sono molto più diffuse, possono essere importate come vetture storiche a prezzi molto più convenienti.

In Florida, in verità, arrivano solo i telai nudi di quelle vetture. Con spedizioni separate arrivano le altre parti (carrozzeria e interni) che possono anche essere di esemplari più recenti. Il “giochino” sembra funzionare e da lavorazione artigianale in un magazzino di poco più di 100 mq l’azienda ora opera in una struttura di 4.000 mq in cui si lavora su 20 diverse postazioni.

Vari esemplari di Land Rover Defender elettrico della EDC Automotive

Il tutto, per 14 mesi e oltre 2.000 ore di lavoro, che portano alla nascita di esemplari unici, costruiti sulle specifiche richieste di ogni cliente. Una volta terminate, le auto sono sottoposte a collaudi su strada per almeno 1.500 km al fine di controllare che tutto sia in ordine e perfettamente funzionante.

Un interessante schema propulsivo

La peculiarità delle Land Rover Defender realizzate dalla ECD Automotive è che non usano i motori Tesla per trasmettere direttamente il moto alle ruote: le unità propulsive sono montate nel cofano anteriore ruotate di 90 gradi e fanno girare gli alberi di trasmissione originali.

Così configurata, l’auto garantisce un’autonomia di circa 300 km. I primi esemplari sono compatibili solo con ricarica a corrente alternata, ma presto arriverà in opzione quella fast a corrente continua. Siete interessati al progetto? Per comprare una Land Rover Defender elettrica di ECD Automotive (ce ne sono anche altre, di altre aziende) si devono mettere in conto almeno 180.000 dollari.

Fotogallery: Foto - Land Rover Defender elettrico