La gamma della Cupra Born si allarga. Su alcuni mercati esteri l'elettrica spagnola affianca alla versione d'esordio altre due varianti individuate dalla sigla e-Boost che portano la potenza da 204 a 231 CV e che si caratterizzano rispettivamente per batterie da 58 e da 77 kWh.  

C'è da aspettarsi che queste arrivino in un prossimo futuro anche in Italia, dove al momento, stando anche al configuratore ufficiale della Casa, è ancora disponibile unicamente la versione di lancio. 

Quasi 550 km di autonomia

La prima delle nuove Cupra Born si caratterizza, come detto, per un pacco batteria da 77 kWh. L'auto - che tanto per fare un esempio è entrata a listino nel Regno Unito - promette un'autonomia di 340 miglia (pari a circa 540 km) e uno 0-100 in 7" netti, 3 decimi più veloce della versione attualmente in vendita in Italia, che per toccare i 100 all'ora con partenza da fermo impiega 7"3.

Foto - Cupra Born e Cupra Formentor VZ5, prova sulla neve

La seconda versione, invece, ha ancora pacco batteria da 58 kWh ma (come l'altra) potenza aumentata da 204 a 231 CV. In questo modo, pur mantenendo invariata l'autonomia a 424 km, l'auto migliora in accelerazione, con uno 0-100 in 6"6.

  Cupra Born e-Boost 58 kWh Cupra Born e-Boost 77 kWh
Potenza max. 231 CV 231 CV
Autonomia 424 km 540 km
0-100 6"6 7"0

Aumentano anche gli allestimenti

La gamma Cupra inglese si amplia anche con l'arrivo di 2 diversi allestimenti: V2 e V3. Le versioni V2 hanno sedili anteriori riscaldabili, head-up display, finestrini posteriori e lunotto oscurati e cerchi da 19". Le versioni V3 hanno i cerchi da 20" e sedili elettrici a 12 vie con funzione massaggio. 

Entrambi i modelli e-Boost hanno il classico sistema di infotainment con touchscreen da 12", fari full led e controllo dinamico dell'assetto. Per quanto riguarda la ricarica, sono compatibili con colonnine fast fino a 135 kW di potenza.

Fotogallery: CUPRA Born 2021