Fino ad oggi si era parlato di Cupra el-Born, concept che si pensava avrebbe mantenuto lo stesso nome anche sulla versione di serie. Invece ora la Casa spagnola toglie i veli alla prima elettrica del nuovo brand, che proprio oggi festeggia i tre anni di vita, e ne annuncia anche il nome definitivo: Cupra Born.

Dell’auto si sapeva già molto: che sarebbe nata sulla piattaforma MEB di Volkswagen, che sarebbe stata costruita a Zwickau su base ID.3 e che, proprio per questo, si sarebbe presentata sul mercato con diversi tagli di batteria, da 45, 58 e 77 kW, e diverse configurazioni a trazione posteriore o integrale, con autonomia fino a 500 km.

Si prende in abbonamento

Quello che non si sapeva, era che l’auto sarà disponibile anche con una formula di abbonamento mensile. Si tratta di una soluzione che permetterà a chi sceglierà questa opzione di avere accesso, oltre all’uso vero e proprio della vettura, ad una serie di servizi correlati.  

Fotogallery: Cupra el-Born

Questa soluzione è stata voluta dai vertici aziendali principalmente per rendere la Cupra Born attraente per i giovani, che in questo modo non dovranno sostenere la spesa di acquisto in un'unica tranche e non dovranno accendere alcun tipo di finanziamento.

Il ruolo della Born

La Born non fa mistero di puntare a raggiungere buoni volumi di vendita grazie a un approccio di grande carattere al mondo elettrico, rivolto soprattutto ai mercati emergenti. Ed è per questo che Cupra sta ampliando la propria rete di concessionarie con l’apertura di un City Garage a Monaco di Baviera che si aggiunge a quelli di Barcellona, Amburgo e Città del Messico.

Fotogallery: Seat el-Born

Entro la fine del 2022 la rete conterà 800 punti vendita e 1.000 consulenti che saranno chiamati a rappresentare il “volto umano” del marchio. Si allargherà anche l’offerta elettrica, con l’arrivo in futuro della Cupra Tavascan, SUV a zero emissioni che per ora è stato visto solo in veste di concept. Come altri marchi hanno già fatto, anche Cupra si cimenterà infine con un’imbarcazione realizzata insieme alla De Antonio Yachts.