In un momento in cui il mondo dell’auto e il mondo del digitale hanno sempre più punti di contatto anche i canali di vendita stanno evolvendo. E così le Case iniziano a testare quel famoso e-commerce che funziona molto bene su tutta una serie di altri prodotti e che ha reso Jeff Bezos l’uomo più ricco del mondo. O al massimo il secondo.

Ora anche Volkswagen testa le potenzialità della vendita online. Lo fa in Germania con le ID.4 e ID.5. Ad esse presto si aggiungerà anche la ID.3.

Gusti in evoluzione

Volkswagen ha deciso di fare questo passo – sarà esteso ad altri mercati ma al momento non arriverà in Italia – perché molti clienti sembrano apprezzare questo tipo di acquisto. “I sondaggi mostrano che circa due terzi dei nostri clienti vogliono la possibilità di comprare un’auto attraverso un canale online – ha spiegato Klaus Zellmer, membro del board – Stiamo lavorando per rendere questa esperienza la migliore possibile, come accade quando si recano in concessionaria”.

Le concessionarie restano

In Germania, attraverso il sito dell’azienda, i clienti possono sia configurare la propria auto sia selezionare i metodi di pagamento, scegliendo anche la formula di leasing o finanziamento. L’idea di Volkswagen non è quella di sostituire la tradizionale rete vendita: le concessionarie resteranno attive sul territorio come prezioso punto di contatto con i clienti per consigli, test drive, assistenza e consegna.

Zellmer ha infatti spiegato che “Le vendite online non sostituiranno la concessionaria fisica. Abbiamo bisogno di una buona presenza online unita a una presenza locale forte e potente fornita dai nostri rivenditori. I rivenditori sono e rimarranno il volto dei nostri clienti. Sono indispensabili quando si tratta di fornire una consulenza personale e competente".

Soprattutto nel caso di auto come la ID.4 e la ID.5, che rappresentano un po' la porta di accesso al mondo delle auto elettriche della Casa e che a Wolfsburg vogliono proporre come primi modelli di un futuro interamente a zero emissioni.

Fotogallery: Volkswagen ID.4, prova su strada