Mercedes ha avviato un interessante progetto sul tema della seconda vita delle batterie degli autobus elettrici eCitaro. La Casa tedesca ha intrapreso un programma per il recupero degli accumulatori giunti a fine servizio sugli autobus a zero emissioni e per il riutilizzo degli stessi per sistemi di stoccaggio di energia da utilizzare sempre nell'ambito del trasporto pubblico.

L’iniziativa, messa in campo da Daimler Buses insieme alla società Ustra (che gestisce tram e autobus della città di Hannover), punta così ad abbassare ulteriormente l’impatto ambientale degli autobus elettrici.

Doppia vita, doppio vantaggio

Gustav Tuschen, a capo del dipartimento di ricerca e sviluppo di Daimler Buses, spiega: “L’attenzione all'ambiente e la gestione senza sprechi delle risorse sono due fiori all’occhiello del nostro autobus urbano eCitaro a propulsione elettrica. Abbiamo verificato a fondo e l’impatto ambientale del mezzo, scoprendo che è molto più green di quello di un autobus convenzionale a motore già solo esaminando i dati relativi alla durata del veicolo. E il riutilizzo delle batterie migliora ulteriormente il giudizio finale aumentando il divario”.

Alla questione inerente la tutela dell’ambiente se ne somma anche una economica. “Il costo d’acquisto di autobus elettrici rappresenta una grande sfida – dichiara Holger Elix, di Ustra –. Pertanto, il riutilizzo delle batterie come unità stazionarie nei locali dell'azienda può aumentare ulteriormente i benefici grazie a un maggior ammortamento della spesa iniziale e accelerare il processo di elettrificazione del trasporto pubblico locale”.

I sistemi di accumulo di energia realizzati con le batterie degli autobus elettrici Mercedes eCitaro

Si parte con 500 kWh

Mercedes sa che sugli autobus elettrici eCitaro la batteria può avere una durata di circa 6 anni. Oltre questo periodo l’efficienza della stessa scende al di sotto dell’80% e inizia a non avere più prestazioni adatte al tipo di servizio che deve svolgere nell’ambito del trasporto pubblico. Ma ha ancora una grande utilità nei sistemi di stoccaggio di energia, dove danno il proprio contributo per molti anni.

Il progetto di Daimler Buses con Ustra vedrà la creazione di sistemi di accumulo che saranno utilizzati per gestire al meglio la ricarica di altri autobus elettrici e di tram a batteria. I rack di batterie serviranno per gestire i picchi di consumo e per ridurre i costi delle ricariche nonché per continuare a caricare i veicoli elettrici in caso di interruzioni di corrente.

Nello specifico, i sistemi di accumulo del progetto avranno una capacità di circa 500 kWh e saranno composti da 20 moduli ciascuno.

Fotogallery: Foto - I sistemi di accumulo Mercedes con le batterie degli autobus elettrici