La gara tra i costruttori non si corre più solo sulle auto elettriche, ma anche dentro case 100% sostenibili, perché alle soluzioni per alimentare le abitazioni offerte da “Tesla Energy” si aggiungerà tra poco quella “Home” di Hyundai, in arrivo negli Stati Uniti a inizio 2022.

Si tratta di un ecosistema energetico, come viene definito dal costruttore coreano, formato dalla combinazione tra pannelli solari, sistema di accumulo con batteria agli ioni di litio e wallbox domestica per veicoli, da sommare all’app per la gestione del servizio e alle Ioniq della stessa Casa orientale.

Caricatore da 240 volt

Il caricatore, in particolare, ha una potenza da 240 volt (livello 2), che permette di fare un pieno di energia “da 3 a 7 volte più velocemente rispetto a una presa convenzionale da 110 volt”, specifica Hyundai sul sito dedicato.

Foto - Hyundai Home

Il programma Hyundai Home

Come si può aderire al programma? Una volta diventato operativo, verrà offerto online e in alcuni concessionari selezionati. I clienti potranno chiedere un preventivo e ricevere assistenza durante e dopo l’acquisto dei prodotti, che saranno garantiti per almeno un anno e dovrebbero essere vendibili anche separatamente.

E quanto costerà? Hyundai non ha ancora pubblicato il listino con i prezzi, però ha fatto sapere che quelli dei pannelli solari e del sistema di accumulo non saranno uguali per tutti, ma cambieranno da casa a casa, perché ogni abitazione è diversa dall’altra. Così, anche il servizio di installazione dovrà essere pagato a parte e sarà “personalizzato”.

Foto - Hyundai Home

Le wallbox, invece, avranno dei prezzi che per ora vengono promessi “competitivi”. Al momento, è prevista solo l’opzione d’acquisto, perciò niente leasing. Hyundai non esclude però di rendere disponibile questa possibilità in futuro.

La Casa sta anche lavorando per rendere l’app MyHyundai compatibile con il servizio. Maggiori informazioni su tutto il programma saranno disponibili prima del lancio. La cosa certa, al momento, è che Tesla non è più da sola.