NIO è altamente concentrata sull’Europa. A pochi giorni dal lancio ufficiale delle sue prime vetture su alcuni dei mercati del Vecchio Continente, il fondatore della Casa, William Li, torna a parlare dei suoi piani di espansione e lo fa dimostrando grande fiducia nel futuro.

In un’intervista ad Automobilwoche, ha spiegato perché il momento storico che stiamo vivendo è particolarmente favorevole alle Case cinesi, che con la transizione ecologica possono ridurre il gap con i costruttori occidentali e affermarsi nel campo delle zero emissioni con meno difficoltà rispetto al passato.

Tra crescita e customer satisfaction

“Ci sono tra i 20 e i 30 costruttori cinesi che hanno in mano un prodotto reale – ha detto Li – e tutti lottano per affermarsi. Così facendo non possono che spingere in avanti il settore automobilistico cinese, che trae beneficio dalla competizione. In Europa ci sono altrettanti grandi costruttori e la strada che ci porterà a diventare un brand affermato è ancora lunghissima”.

“Però – ha aggiunto – quello dell’automobile è uno dei mercati mondiali più aperti al mondo. E se NIO è in grado di sopravvivere in Cina, allora può farlo anche altrove proprio grazie al fatto che in questo settore ci sono molte chance di mettersi in mostra e avere successo. Al momento non guardiamo ai numeri: non ci siamo posti obiettivi di vendita. L’importante è raggiungere un’elevata soddisfazione del cliente entro i prossimi 3 anni”.

Il marchio NIO arriva in Europa

“C’è di più: NIO è un’azienda sana, con i conti in ordine. Tesla ci ha messo 16 anni per raggiungere un livello di profittabilità, noi siamo nati solo 8 anni fa. Abbiamo una base solida su cui costruire il futuro”. Un futuro fatto di 1.000 stazioni per il battery swap fuori dalla Cina entro il 2025 e di nuovi modelli che saranno lanciati sia in Cina sia in Europa.

Non solo leasing

Quando ha presentato le proprie auto in Europa, NIO ha detto che sarebbero state disponibili solo in leasing con il programma NIO Subscription a fronte del pagamento di un canone mensile. Ebbene, la strategia commerciale del brand è già cambiata. A partire dal 21 Novembre, infatti, le NIO si potranno anche acquistare, perché molti clienti del Vecchio Continente hanno manifestato questa volontà.

La NIO ET5

NIO, attraverso la propria app, ha fatto sapere che in Europa le consegne delle vetture che saranno acquistate “normalmente” inizieranno nel 2023. L’Ufficio Federale tedesco per gli Affari Economici aveva però già dato un prezzo di vendita per la NIO ET7.

Il 13 di Settembre era stato fatto sapere che il listino dell’ammiraglia sarebbe partito in Germania da 69.900 euro. Ma per i listini ufficiali bisogna aspettare ancora un po'.

Fotogallery: Foto - NIO ET5 (2022)