Hyundai e LG Energy Solution stanno pensando di costruire due Gigafactory negli Stati Uniti. Vorrebbero farlo attraverso una joint venture creata proprio per questo scopo che gestirà poi i due impianti, che dovrebbero sorgere entrambi in Georgia e dovrebbero avere una capacità annua di circa 35 GWh ciascuno.

La scelta della Georgia come stato dove realizzare le fabbriche per le batterie non è casuale: lì, e più precisamente a Savannah, Hyundai vuole costruire un nuovo stabilimento per la produzione di auto elettriche che è stato presentato come Megaplant e che, a regime, arriverà a realizzare 300.000 vetture all’anno.

Per lo stesso motivo, Hyundai ha affermato di aver firmato un memorandum di intesa anche con SK Innovation, altro produttore di batterie sudcoreano, con il quale dovrebbe creare una joint venture già il prossimo anno.

Bisogna essere presenti negli Usa

Hyundai, LG Energy Solution ed SK Innovation stanno quindi lavorando a un enorme polo industriale dedicato all’auto elettrica negli Stati Uniti. L’obiettivo è quello di potersi presentare sul mercato statunitense potendo fare affidamento su contributi e agevolazioni che l’amministrazione Biden riserva a chi opera sul territorio americano.

Con l’Inflaction Reduction Act, infatti, le aziende che costruiscono batterie e auto elettriche con stabilimenti all’interno dei confini statunitensi possono godere di una serie di aiuti da parte della Casa Bianca.

 

Si guarda anche a oriente

La collaborazione tra Hyundai e LG Energy Solution, però, non si limita al solo mercato americano. Le due aziende, infatti, hanno firmato un memorandum per la creazione di una joint venture che costruirà batterie in Indonesia. La nuova società nascerà il prossimo anno e costruirà una Gigafactory che, dal 2024 in avanti, fornirà batterie per circa 150.000 auto elettriche all’anno. La joint venture produrrà accumulatori compatibili con la piattaforma E-GMP che Hyundai e Kia utilizzeranno per costruire ben 23 modelli elettrici da qui al 2025.

Per quanto riguarda l'accordo con SK Innovation, invece, vedrà l'arrivo di un'ulteriore fabbrica per le batterie che nascerà con un investimento di 1,9 miliardi di dollari e che aprirà i battenti intorno al 2026.

"Con questo protocollo d'intesa saremo in grado di accelerare ulteriormente i nostri sforzi per garantire la leadership dei veicoli elettrici nel mercato statunitense - ha affermato il vicepresidente esecutivo di Hyundai Heung-soo Kim - Prevediamo che la fornitura stabile di batterie per veicoli elettrici da SK ci consentirà anche di contribuire alla riduzione delle emissioni e raggiungere gli obiettivi climatici nel mercato statunitense".