Se le vendite di auto a batteria “volano” in Cina, il merito va anche a city car come la Wuling Mini EV, la seconda elettrica più venduta al mondo di tutto il 2022. Non sorprende, quindi, che le rivali dirette di Wuling Motors si stiano dando da fare per proporre alternative simili.

È il caso di Geely (il gruppo che possiede, tra gli altri, anche i marchi Volvo e smart), che nelle scorse settimane ha presentato la Geometry Panda Mini.

Dallo zoo alla città

No, il riferimento non è alla “nostra” celebre Fiat, ma proprio al tenero orso simbolo della cultura cinese. La Geometry (altro brand dell’infinita galassia del Gruppo cinese) è stata esposta per la prima volta in un centro commerciale di Hangzhou immersa in una speciale e coloratissima scenografia con palloncini rosa e blu e tanti peluche di panda.

Geely Panda Mini EV

La presentazione della Geely Panda Mini EV

Lo stile della Panda Mini è ispirato all’omonimo orso, a partire dai grandi fari circolari che ricordano due occhi e dagli specchietti che sembrano vere orecchie. Altri riferimenti all’animale sono il particolare design dei cerchi in lega e la doppia tinta della carrozzeria, col tetto di colore nero.

È davvero super compatta

Spulciando il sito del Ministero dell’Industria e della Tecnologia cinese si riescono a trovare tutti i dati tecnici della Geely. La Panda Mini è lunga 3,07 metri (oltre mezzo metro in meno di una Fiat 500, tra le elettriche più compatte in vendita in Europa), larga 1,52 m, alta 1,60 m e ha un passo di appena 2,02 m. Il powertrain è composto da un singolo motore elettrico anteriore da 41 CV, che consente un’autonomia di circa 150 km.

Geely Panda Mini EV

La Geely Panda Mini EV vista dall'alto

Con un debutto previsto nel corso del 2023 (esclusivamente in Cina), la Geometry dovrebbe avere prezzi di listino compresi tra i 5.000 e i 7.000 euro. Che ne dite? Vi piacerebbe vederla un giorno anche nelle nostre città?

Fotogallery: Geely Panda Mini EV