La Microlino non sarà sola. La stilosa vetturetta elettrica voluta dalla svizzera Micro Mobility Solutions, che qui in Italia arriva sul mercato grazie all’accordo con la torinese Cecomp (che si occupa anche della produzione), avrà infatti una specie di "cugina".

Si chiama Evetta, ha origini tedesche ed è realizzata dalla Artega, che è stata autorizzata a produrla dopo un braccio di ferro legale.

Una questione di diritti

I rapporti tra Micro Mobility Solutions e Artega sono stati piuttosto burrascosi e fino all'ultimo il destino della Evetta era sembrato in bilico. Adesso la situazione - che nel frattempo era finita in tribunale - è stata sbloccata e Artega ha avuto l'ok a partire con la produzione, a patto di introdurre una serie di modifiche estetiche che permettano al pubblico di distinguere adeguatamente i due modelli.

Le differenze riguardano soprattutto il frontale, con la Evetta (commercializzata con il marchio Electric Brands) che presenta una caratteristica colorazione bicolore con parte centrale del muso bianca, i fregi ad arco della fiancata e la fanaleria posteriore, realizzata con elementi circolari anziché con una barra luminosa orizzontale.

Electric Brands Esetta

Ordini aperti

Per il resto, stessa piattaforma e stessa meccanica per queste due reinterpretazioni in chiave moderna (ed elettrica) dell’Isetta, che sarà disponibile con tre tagli di batteria e, nel caso della Microlino, sarà venduta con un prezzo a partire da 12.500 euro.

  • Batteria Small: fino a 95 km di autonomia
  • Batteria Medium: fino a 175 km di autonomia
  • Batteria Large: fino a 230 km di autonomia

Anche per la Esetta gli ordini sono aperti, ma non ancora in Italia. Pure nel caso della vetturetta tedesca due sono le linee di stile, una più retrò, l’altra più contemporanea per colori e finiture. In più, c’è anche una stilosissima versione barchetta senza tetto, vetro e sportelli.

Fotogallery: Foto - Electric Brands Evetta