Volvo non ha dubbi: prima si passa all’elettrico meglio è. Lo ha detto Jim Rowan, ceo della Casa, in un recente incontro con gli azionisti. Rowan ha detto che camminare in punta di piedi verso un futuro a zero emissioni è sbagliato. E sbagliato è continuare a sviluppare modelli dotati di motore a combustione.

Il fatto è che cercare di accontentare tutti, continuando con una strategia multialimentazione, può portare alcuni costruttori a rallentare sulle auto elettriche e, di conseguenza, a perdere competitività con altri brand che affrontano la transizione con più decisione.

Tanti modelli in arrivo

Le parole di Rowan sono coerenti con la strategia Volvo, che in effetti più di altre si sta muovendo proprio per diventare un costruttore esclusivamente elettrico a partire dal 2030.

I programmi della Casa di Goteborg sono ambiziosi. Quest’anno arriveranno 2 crossover alimentati esclusivamente a batteria e, dal 2024 in avanti, in gamma sarà inserito un nuovo veicolo a zero emissioni all’anno.

I primi due modelli, poi, sono particolarmente interessanti. Da una parte ci sarà la EX90, sostituta elettrica della famosa XC90, che va in pensione dopo oltre vent’anni di onorata carriera. Dall’altra, un’inedita vettura compatta che permetterà a Volvo di esordire in un segmento di mercato ancora inesplorato.

Volvo EX30, il render di Motor1.com

Volvo EX30, il render di Motor1.com

Anticipare il mercato

“Una strategia aggressiva – ha detto Rowan – consentirà a Volvo di posizionarsi come punto di riferimento tra le Case automobilistiche di lusso nel campo dell’elettrico e consentirà di conquistare quote della crescente domanda di questo tipo di veicoli a livello globale”. In effetti, secondo i dati divulgati da LMC Automotive, le vendite di auto elettriche nel 2022 sono aumentate del 72% e il trend non accennerà a fermarsi.

Volvo e StoreDot, batteria con anodo in silicio

La piattaforma elettrica Volvo con batteria fornita da StoreDot

“Quando si affronta un periodo di transizione come quello che stiamo vivendo – ha aggiunto il ceo di Volvo – è che si deve giocare d’anticipo. Se non investi prima che si creino effettivamente le nuove opportunità, allora, quando il mercato cambierà definitivamente, non sarai pronto. Noi non vogliamo che questo accada alla nostra Casa automobilistica e quindi abbiamo iniziato già a investire con forza per essere tra i primi della nuova era”.

Fotogallery: Volvo EX90