La torinese Comau ha appena presentato una nuova linea di robot in grado di produrre sistemi di propulsione elettrica in maniera del tutto automatizzata. Lo ha fatto per NIO, che così potrà contare su linee più snelle e veloci dalle quali usciranno i suoi motori a induzione a magneti permanenti.

I macchinari Comau saranno responsabili sia della produzione che si svolgerà sulla linea principale sia di quelle secondarie e saranno utilizzati anche per la realizzazione delle scatole del cambio e gli inverter.

La forza dell'automazione

Le nuove linee sono state progettate per arrivare a produrre 1 milione di motori all’anno. Saranno utilizzati su tutti i modelli elettrici NIO e anche su alcuni di quelli del sub-brand ALPS.

Per raggiungere gli obiettivi, Comau ha sviluppato macchinari per linee flessibili lavorando con il team di ingegneri dell’e-team di NIO. Dalla collaborazione è stato messo a punto un nuovo adattatore con posizionatore a punto-zero che svolge sia funzioni di standardizzazione dei processi sia di controllo di qualità.

Nio ET5

La NIO ET5: avversaria della Tesla Model 3

I nuovi macchinari Comau per NIO sfruttano robot in grado di muoversi in autonomia nelle fabbriche guidati da telecamere con visione 3D che hanno la capacità di caricare e spostare verso le postazioni di lavoro componenti e materiali senza necessità di intervento umano.

Rispondere a un mercato in crescita

Alan Zeng, senior vice-president di NIO, ha così commentato la collaborazione: " Siamo rimasti profondamente colpiti dalla vasta esperienza di Comau nell'assemblaggio dei sistemi di propulsione elettrica durante tutta la nostra collaborazione. Questa soluzione innovativa ha dimostrato affidabilità nel supportare lo sviluppo del progetto, aiutandoci a superare varie sfide e a raggiungere i risultati desiderati. Questa modalità operativa non solo garantisce il progresso dei lavori e il controllo dei costi, ma anche la qualità, le prestazioni e l'affidabilità del prodotto finale".

Nio EL7

Gli interni della NIO EL7

Jeff Yuan, responsabile Comau per l’Asia-Pacifico, ha aggiunto: "Considerando la rapida crescita dei veicoli elettrici in Cina, un mercato in cui i tassi di produzione e i volumi di vendita nella prima metà del 2023 sono aumentati rispettivamente del 42,4% e del 44,1%, la domanda di sistemi di propulsione elettrici è aumentata significativamente. Il nostro impegno congiunto con NIO, per creare un ambiente di produzione altamente automatizzato, ha permesso al cliente di aumentare l'efficienza, ridurre i costi e migliorare le prestazioni della sua tecnologia EDS di nuova generazione".

Fotogallery: NIO ES6