Tesla ha appena pubblicato il rapporto sugli utili del quarto trimestre del 2023 e, con essi, la fotografia della situazione dell’intero anno. Il Costruttore ha chiuso il Q4 di nuovo in attivo e, adesso, sono 17 i trimestri consecutivi in cui la Casa si conferma redditizia. Però, a dirla tutta, il periodo ottobre-dicembre 2023 non ha pienamente soddisfatto le aspettative.

Con i tagli dei prezzi su Model 3 e Model Y ha dato una forte spinta alle vendite, ma ha per forza di cose dovuto cedere qualcosa in termini di margini di guadagno, che si sono attestati all’8,2%. Scendiamo nel dettaglio.

Una situazione sotto controllo

Nel quarto trimestre, Tesla ha fatto registrare entrate per 25,167 miliardi di dollari, pari a circa 23,112 miliardi di euro e un utile per azione di 0,71 dollari (0,65 euro). Gli analisti avevano previsto numeri leggermente migliori, con entrate comprese tra i 25,598 e i 25,640 miliardi di dollari e un utile per azione tra gli 0,73 e gli 0,74 dollari.

  Entrate Q4 Utile per azione Q4
Valore stimato 25,598-25,640 miliardi di $ 0,73-0,74 $
Valore reale 25,167 miliardi di $ 0,71 $
Nuova Tesla Model Y (2024), il render di Motor1.com

La nuova Tesla Model Y attesa entro l'anno: il render di Motor1.com

Andando oltre, però, si scopre un’azienda più che in salute anche per altri motivi. Il flusso di cassa disponibile, per esempio, è rimasto elevato nel 2023, attestandosi a 4,4 miliardi di dollari, e questo è accaduto anche a fronte di considerevoli investimenti a sostegno di progetti futuri come Model 2 e robotaxi.

Inoltre, il risultato lordo legato ai servizi e alle attività accessorie è passato da una perdita di circa 500 milioni di dollari nel 2019 a un profitto di circa 500 milioni di dollari nel 2023. Infine, i costi della produzione sono ulteriormente diminuiti.

Tesla Model 2, il render di Motor1.com

Tesla Model 2, il render di Motor1.com

Consegne e produzione da record

Venendo ai dati commerciali, Tesla nel quarto trimestre del 2023 ha consegnato 484.507 auto. Di queste, 461.538 erano Model 3 o Model Y mentre Model S e Model X, insieme, si sono fermate a 22.969 unità. A queste si aggiunge qualche esemplare del Cybertruck, che però al momento pesa davvero pochissimo.

Guardando ai dati dell’intero anno, Tesla nel 2023 ha consegnato la bellezza di 1.808.581 vetture e ne ha prodotte addirittura di più: 1.845.985. In tutto questo, la Model Y ha raggiunto lo storico risultato di diventare l'auto più venduta al mondo in assoluti nel 2023. Il SUV di Elon Musk e soci ha toccato quota 1,23 milioni di immatricolazioni con una crescita rispetto al 2022 pari al 64%.

Paura per l'invasione cinese

In un panorama generalmente positivo, non mancano però le preoccupazioni. Elon Musk ha infatti affermato che le Case cinesi invaderanno il mercato: "Protezionismo e dazi sono le uniche soluzioni per fermarne il dominio". Senza "ci demoliranno".

BYD Yuan Plus

La BYD Yuan Plus

Musk ha fatto riferimento soprattutto a BYD, Casa che ha battuto Tesla per vendite di auto elettriche nel quarto trimestre del 2023 e che, con molta probabilità, conquisterà il primato assoluto già nel 2024. BYD, ma anche altri costruttori del Paese del Dragone, "hanno un vantaggio sia nel contenimento dei costi sia nella costanza degli approvvigionamenti", ha detto Musk. Questo li mette in una posizione di vantaggio nei confronti della quale gli altri non possono fare quasi nulla.