Continuano i lavori per il Tesla Bot. La Casa, che ha un account X dedicato al progetto del robot umanoide, ha da poco pubblicato un post dove mostra i progressi compiuti nella messa a punto del prodotto che, secondo Elon Musk, rivoluzionerà il mondo.

Nel filmato si vede una versione ulteriormente migliorata del robot, in grado di camminare con una disinvoltura inaspettata in un ambiente chiuso.

Cammina come un uomo

Il video è stato ripreso anche da Milan Kovac, ingegnere a capo del progetto, che ha sottolineato come la velocità del robot sia la più elevata di sempre. Grazie a una serie di migliorie apportate al progetto, l’Optimus di Tesla avanza a 0,6 metri al secondo, una velocità superiore del 30% rispetto a quanto mostrato in precedenza.

Il valore, in senso assoluto, è di 1,34 miglia orarie, pari a circa 2,2 km/h. Siamo ancora a una velocità pari alla metà di quella di un normale essere umano, ma i progettisti ritengono che con questa tecnologia, in futuro, il robot umanoide di Tesla possa raggiungere gli 8 km/h.

 

Nuovi posti di lavoro per l’Optimus

Il video mostrato sui social media segue di poche settimane quello in cui Elon Musk in persona mostrava l’ultima evoluzione dell’Optimus e mette in luce gli ulteriori progressi conquistati dalla Casa americana.

Il robot, che al momento della presentazione fu liquidato come semplice provocazione del ceo di Tesla, sta invece andando avanti a ritmo spedito e sembra avere tutte le carte in regola per arrivare un giorno sul mercato. Elon Musk crede che possa rappresentare una grandissima opportunità di crescita per la Casa che dirige e ha aperto altre 61 posizioni lavorative per infoltire il team di tecnici al lavoro su questa iniziativa.

Nelle volontà del numero uno di Tesla, l’Optimus dovrebbe arrivare sul mercato già nel 2025. Non ci sono conferme al riguardo e, come accaduto per altre iniziative del marchio (vedasi Full Self.Driving) i tempi potrebbero essere più lunghi. Ma prima o poi l’Optimus sarà regolarmente in vendita e, in base alle dichiarazione, avrà un prezzo di circa 20.000 euro.

Non c’è solo Tesla

La cosa interessante è che il robot umanoide di Tesla è già impiegato sulle linee produttive della Casa e si sta mostrando adatto nello svolgimento delle azioni per cui è stato creato: sostituire gli esseri umani nei compititi pericolosi, noiosi o faticosi.

Ma anche NIO ha iniziato a impiegare robot umanoidi nei propri stabilimenti. Lo fa con il Walker S, prodotto della UBtech e impiegato nella catena di montaggio come assistente ai lavoratori in carne e ossa nello svolgimento di compiti particolarmente gravosi.

Un mese fa anche BMW aveva annunciato la volontà di impiegare robot bipedi dall'aspetto umano nelle proprie fabbriche. In quel caso, la Casa tedesca aveva siglato un accordo con la startup Figure.

Fotogallery: Il Tesla Bot all'AI Day

Fonte: Tesla