BYD non punta solo alle auto. Il costruttore cinese è pronto a conquistare il Regno Unito con un autobus elettrico a due piani. Si chiama BD11 ed è stato presentato al London Bus Museum, mentre il debutto sulle strade della capitale è previsto per fine anno.

Così una delle icone della mobilità inglese viene reinventata a emissioni zero, per contribuire agli obiettivi del Regno Unito in tema di sostenibilità.

Ricarica completa in due ore

Il BD11 equipaggia le Blade Battery della stessa BYD, utilizzate anche nelle vetture vendute in Cina ed Europa. Gli accumulatori sono stati ovviamente adattati al bus a due piani per incrementarne l'autonomia (sulla quale non esistono ancora dati ufficiali) e la velocità di ricarica.

A tal proposito, il bus BYD può ospitare 90 passeggeri e ha un pacco batterie da 532 kWh. Presenta tre porte di ricarica e la possibilità di "fare il pieno" d'energia attraverso il pantografo, portando così a 500 kW la velocità di ricarica massima. In quest'ultimo caso, il bus può passare dallo 0% al 100% della capacità in circa 2 ore.

Due sono anche i motori elettrici (da 150 kW l'uno), per una coppia da 600 Nm e un'efficienza del 95,5%.

Il Regno Unito è solo l'inizio

Come detto, il lancio avverrà entro fine anno a Londra, ma BYD prevede di vendere altre versioni del BD11 anche fuori dal Regno Unito.

Intanto, Frank Thorpe, direttore della flotta commerciale BYD UK, ha commentato così la presentazione del nuovo bus:

"BYD è convinta che l'innovazione tecnologica sia un elemento fondamentale nella transizione globale verso un trasporto pubblico sostenibile. Il BD11 avrà un ruolo fondamentale nella riduzione dell'inquinamento dell'aria a Londra e darà il suo contributo agli obiettivi del Regno Unito riguardo alla neutralità carbonica".